IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Podismo, novità alla “Alassio-Testico”: si potrà partecipare con la prova a staffetta

Alassio. Si svolgerà anche quest’anno la seconda domenica di ottobre, quindi domenica 13, la “Alassio-Testico..LA Corsa”, gara podistica di 19 chilometri giunta all’edizione 2 e già diventata un appuntamento fisso del calendario delle manifestazioni sportive della Baia del Sole.

Anche quest’anno si annunciano al via centinaia di appassionati provenienti da ogni parte d’Italia, pronti a darsi battaglia e divertirsi sul magnifico percorso che dalla spiaggia di Alassio arriva sulle colline di Testico, attraversando panorami suggestivi.

Come sempre importante la collaborazione dei Comuni di Alassio e Testico, anche quest’anno uniti dal desiderio di “fare comprensorio” e valorizzare il territorio attraverso lo sport.

In mezzo a tanti podisti anche diversi big. Tra questi due donne, Giuliana Arrigoni fresca di impresa al Tor des Géants (31ª assoluta e 4ª tra le donne), gara di 330 km con dislivello positivo di 24.000 metri, tesserata Fidal per la Baia del Sole Alassio-Laigueglia, e Sonia Cassiano, che si sta imponendo come una delle più forti atlete nelle ultime gare.

Insieme a loro, tanti altri si disputeranno l’onore di firmare la piastrella a forma di orma che verrà collocata sul “Muretto dei Runners” di Alassio.

Madrina della manifestazione anche quest’anno Francesca Fenocchio, la fortissima atleta medaglia d’argento a Londra 2012 nell’handbike.

Quest’anno la “Alassio-Testico..LA Corsa” presenta alcune importanti novità. La più importante, senza dubbio, riguarda l’introduzione della prova a staffetta che permetterà anche agli atleti più timorosi di affrontare la gara con l’ausilio di un compagno o compagna di corsa.

La partenza sarà in piazza Partigiani, nel centro di Alassio, dove sarà dislocato l’Alassio-Testico Village, con tutta la logistica. Il primo “mille” si correrà in riva al mare e nel budello.

Dopo l’attraversamento dell’Aurelia, presidiato da vigili e volontari, la strada comincia a salire con pendenze a volte discretamente impegnative. Si tratta di aggiustare subito il passo pernon trovarsi successivamente in difficoltà nel prosieguo della gara. Al km 4 si passa in corrispondenza della Puerta del Sol sulla Panoramica San Bernardo che permette scorci di paesaggi sulla magnifica Baia del Sole.

Poi si prosegue fino al 9° chilometro, dove è situato il cambio della staffetta; una cosa importante da sapere è che, sia pure se la prima frazione è più corta (9 km contro 10), è certamente la più difficile perché al punto di cambio si è preso la maggior parte del dislivello totale, circa 390 contro 631 totali, un particolare di cui tenere conto nella suddivisione delle frazioni.

Il panorama qui cambia perchè si entra sulla dorsale andorese e si godrà della vista del valle del Merula, di Capo Mele e di Capo Mimosa, con il mare a farla da padrone in un percorso che attraversa il bosco di San Damiano e Testico.

Tornando agli aspetti tecnici, è previsto il trasferimento dei secondi staffettisti a cura dei mezzi dell’organizzazione della gara, mentre coloro i quali hanno terminato la loro fatica saranno portati all’arrivo, per la festa del dopo gara.

Da qui alla fine la strada sale dolcemente; più che altro si tratta di ondulazioni continue, ma il panorama che si ammira compensa la fatica, o almeno buona parte di essa. Se si è corso con giudizio fino al km 12-13 si riesce anche a spingere bene. Il fondo stradale sia qui che lungo tutto il resto del percorso è sempre ottimo.

Gli ultimi 250 metri sono un po’ “vigliacchi”: si vede il cartello del paese ma l’arrivo è posizionato alla fine e questo tratto è in salita, però ormai è veramente finita e ad aspettare i podisti c’è la festa, pasta party e quanto altro vi offre questo bel paese dell’entroterra ligure.

Le iscrizioni sono aperte sul sito www.alassiotestico.it e ancora per qualche giorno sono a tariffa agevolata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. gabbiano
    Scritto da gabbiano

    E’ la più bella corsa che io conosca. Un panorama straordinario che non ti fa sentire la fatica.