IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Per le vie di Albenga”: la nuova guida turistica che ci accompagna tra i tesori della città

Più informazioni su

Albenga. A pagina 95 campeggia la foto che ritrae un inedito Nino Lamboglia che, negli Anni ’60, illustra i lavori di restauro della cattedrale San Michele a un gruppo di prelati. Un omaggio che si ritrova sotto varie forme tra le righe di quella che può considerarsi l’erede della guida ai musei ingauni per antonomasia, quella appunto firmata dal grande archeologo imperiese, e che ha accompagnato generazioni di albenganesi e turisti alla scoperta delle bellezze della città.

Oggi, a più di 30 anni di distanza dall’uscita dell’ormai storico volumetto “Albenga romana e medioevale”, si fa spazio una “concorrente” più moderna e tascabile. Si tratta di “Per le vie di Albenga” (Edizioni Del Delfino Moro), guida storico artistica della città, firmata dalla giovane Rachele Fantino, laureata in Storia dell’Arte e valorizzazione del patrimonio artistico, che, in un centinaio di pagine, ci rivela, in modo semplice e diretto, quanta ricchezza sia racchiusa nel centro storico ingauno.

“Questa guida vuole essere una bussola nelle mani di chi si appresta a visitare la nostra città – spiega Fantino – Ci auguriamo che, sfogliandola, il lettore inizi a osservare con curiosità, alzando lo sguardo per scoprire le meraviglie che lo circondano”.

Il libriccino è impreziosito da foto di professionisti quale Mario Rossello, con qualche incursione di scatti inediti dal passato – e appartenenti all’archivio dell’editore ingauno Gerry Delfino che, insieme al figlio Diego, ha curato l’uscita della guida – e un affascinante “clic” notturno della chiesa di Santa Maria in Fontibus di un talentuoso turista russo in visita tra le torri.

Ovviamente la guida ha la sua versione virtuale ed è dotato di apposito codice che rimanda alla pagina Facebook (“Vie di Albenga”) in cui sono continuamente aggiornati orari dei musei, eventi vari e approfondimenti. “Il libriccino ha avuto una gestazione di tre anni – dice Fantino – e vuole essere uno strumento pratico, facilmente fruibile e moderno. Prevede al suo interno dei percorsi per potersi addentrare al meglio nella storia della città, e è dotato di un piccolo glossario per i non addetti ai lavori. L’obiettivo ora è quello di tradurlo in inglese”.

“Si tratta di un lavoro che si rivolge anche agli stessi albenganesi che, spesso, sono i primi a non conoscere la propria città – continua l’autrice – Credo che il nostro centro storico debba essere valorizzato in ogni modo, anche , ad esempio, creando un’offerta condivisa tra i vari musei, come un biglietto unico a favor di turista, di modo che possa acquistare un pacchetto che lo porti a spasso per la città”.

La presentazione della guida si terrà domani, sabato 14 settembre, alle 16,30 presso Palazzo Scotto Niccolari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.