IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Morte dell’ex calciatore Gaetano Musella, disposta autopsia: resta il giallo

Finale. E’ stata trasportata all’obitorio dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure la salma di Gaetano Musella, ex attaccante del Napoli ed ex allenatore della Sanremese trovato cadavere oggi pomeriggio sulla scogliera della Caprazoppa, a Finale Ligure. Il corpo resta a disposizione del pm Chiara Venturi che ha disposto l’autopsia sulla salma per capire le ragioni del decesso. Quando è stato notato da un turista tedesco Musella indossava una maglietta e un paio di ciabattine da mare ed era senza pantaloni.

Da una prima ricognizione del cadavere compiuto dal medico legale non sono stati evidenziati segni particolari o lesioni tali da far propendere per una aggressione o per una morte violenta; non sono state rinvenute tracce di sangue. Gli inquirenti continuano ad indagare a 360°: l’ipotesi più probabile rimane quella del malore, anche se non viene trascurata alcuna pista, compresa quella dell’omicidio. Ulteriori elementi per la soluzione del giallo potrebbero arrivare dal responso dell’autopsia, in particolare dai riscontri tossicologici.

Secondo quanto appreso Musella sarebbe stato visto assieme ad un’altra persona a bordo della sua auto, una Seicento blu, ritrovata lì vicino, ma sono ancora in corso accertamenti e gli investigatori mantengono il più stretto riserbo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.