IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le Manie cancellate dal percorso della Milano-Sanremo, Noli e Finale spiazzate: “Danno enorme, non ci hanno avvisati” foto

Finale L. Le Manie tagliate della Milano-Sanremo. Gli organizzatori di Rcs Sport ieri hanno presentato il percorso della Classicissima numero 105, che andrà in scena domenica 23 marzo 2014, ed hanno annunciato che la salita sulle alture nolesi e finalesi è stata eliminata. L’ascesa alle Manie sarà infatti sostituita da quella a Pompeiana, lunga 5 chilometri, tra Cipressa e Poggio.

Una decisione che gli organizzatori hanno spiegato nell’ottica di “rendere il percorso della Classicissima sempre più spettacolare e dall’esito incerto”. La nuova salita si infatti si colloca molto più a ridosso dell’arrivo sul lungomare Italo Calvino nella città dei Fiori: prima del traguardo, negli ultimi 37 km, ci saranno quindi tre ascese che porteranno inevitabilmente i corridori a cambiare le strategie di gara. Se prima pensare di attaccare sulla Cipressa era impensabile (prima dell’inizio del Poggio il gruppo aveva margine per recuperare) adesso, con l’inserimento della salita di Pompeiana, tutto è possibile.

Se dal punto di vista della gara non cambia molto, per una salita eliminate ne viene aggiunta un’altra, la cancellazione delle Manie rappresenta certamente una doccia gelata per il nostro territorio. Era dal 2008, quando la frana sull’Aurelia a Capo Noli costrinse gli organizzatori ad inventarsi la modifica del percorso, che la Milano-Sanremo passava alle Manie. Una variazione che aveva reso la corsa molto più spettacolare ed era quindi stata mantenuta nelle successive edizioni regalando al territorio finalese e nolese uno “spot” non da poco. Anziché veder scorrere il gruppo per pochi attimi sull’Aurelia, Finale e Noli, grazie al transito sulle Manie (un’ascesa di 4 km circa, con pendenze del 5-9%, che da Noli sale attraversando la frazione Voze fino all’altopiano delle Mànie per poi scendere nuovamente sul mare), diventavano uno dei fulcri della corsa. Il prossimo 23 marzo invece il passaggio nelle due località tornerà ad essere fugace.

La scelta di tagliare le Manie ha colto di sorpresa anche le amministrazioni comunali direttamente interessate come spiega il primo cittadino di Noli Ambrogio Repetto: “Ne ho avuto comunicazione ieri sera. Oggi sentirò il collega di Finale, ma l’idea è quella di preparare un documento congiunto da inoltrare agli organizzatori per vedere se c’è la possibilità di rivedere questa decisione che è stata del tutto inaspettata. Il nostro Comune, come quello di Finale, non è stato avvisato prima della variazione di percorso che ci interessa direttamente: lo abbiamo scoperto ‘in diretta’ dai media che hanno documentato la presentazione del percorso. Prima di ieri non avevamo avuto nemmeno sentore che una simile decisione potesse essere presa”.

“Per la nostra immagine – prosegue il sindaco Repetto – è ovvimente un danno enorme: da quando la Milano-Sanremo transitava alle Manie avevamo anche organizzato tutta una serie di eventi legati al passaggio che ora non avrebbero più senso di esistere. Dispiace che non ci sia stata nemmeno una comunicazione ufficiale anche perché i nostri Comuni sono sempre stati molto disponibili con l’organizzazione quando si trattava di chiudere strade o modificare il percorso”.

Far cambiare idea sul percorso non sembra essere facile, ma i Comuni di Finale e Noli non sembrano intenzionati ad arrendersi: “Purtroppo sappiamo di non poter vantare alcun diritto su questa decisione, ma sicuramente un tentativo di salvare la salita delle Manie lo faremo. Credo che il Comune di Finale sarà sulla nostra linea e quindi ci attiveremo nelle prossime ore per tentare di far cambiare idea agli organizzatori affinché la Milano-Sanremo non resti orfana delle Manie”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. alberto.peluffo
    Scritto da alberto.peluffo

    E’ una scelta senza senso. Chi ha visto la salita delle Manie sa quanto sia spettacolare e quanto incida sull’andamento della gara. Inoltre, il suo inserimento permetteva di iniziare il collegamento televisivo già da quel punto, mentre il percorso sull’Aurelia non è di nessun interesse fino all’Imperiese. Speriamo che l’Associazione Tre Terre, nata proprio per valorizzare l’area delle Manie e di Capo Noli, riesca a dare una mano i comuni nel fare cambiare idea all’organizzazione.

  2. Scritto da Evangelizzatore

    Basterebbe lanciare un gatto nero sui corridori!

  3. Scritto da Noli

    Basterebbe sbarrare l’ingresso a Noli …