IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“La mantide di Cairo Montenotte” azzannata da un cane: è grave

Più informazioni su

Cairo M. Nel 1987, a Cairo Montenotte, uccise il suo amante, Cesare Brin, guadagnandosi il soprannome di “La Mantide di Cairo Montenotte” nonché 26 anni di carcere. Oggi Gigliola Guerinoni, ex gallerista e infermiera, torna protagonista delle cronache per un’aggressione subita da un cane domenica sera a Roma.

La donna è stata azzannata più volte in varie parti del corpo da un incrocio fra un dogo argentino e un pitbull, dopo che i proprietari, due romeni, lo avevano liberato per scagliarlo contro due poliziotti intervenuti per sedare una rissa che li ha visti coinvolti. Guerinoni, 68 anni, è stata così trasportata in ospedale in codice rosso e sottoposta a un’operazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da notorious

    E che ci faceva a roma in mezzo a una rissa?

  2. Roberto Scarlatta
    Scritto da Roberto Scarlatta

    Pensate se la vittima fosse una parente del nostro Peluffo! Magari andrebbe a scusarsi con i due Romeni per l’indigestione provocata al cane.

  3. Roberto Scarlatta
    Scritto da Roberto Scarlatta

    E siamo alle solite! Sempre questi fottuti Romeni! Io quei due li darei in pasto ai cani dopo averli cotti nel forno: almeno servirebbero a qualcosa.

  4. Scritto da mrscultz

    Ricordo benissimo la vicenda…io a quel tempo vivevo proprio a Cairo. La Guerinoni agì in modo efferato e con estrema crudeltà, indole che probabilmente le è rimasta dentro e che il cane ha “sentito” e l’ha aggredita. Ma a parte questo, quello che mi fa “innervosire” leggendo l’articolo è il fatto che due romeni, oltre che come al solito ad infastidire con la loro sola presenza, arrivino anche al punto di aizzare i cani contro la polizia intervenuta per sedare una rissa da loro provocata. Una schifo di razza umana che meriterebbe solo l’estinzione…