IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Donato un defibrillatore al Comune di Ceriale, Assessore Fasano: “Grazie al Progetto ‘Vita’”

Ceriale. Un nuovo defibrillatore per il Comune di Ceriale. Ad annunciarlo è l’assessore al turismo Marinella Fasano: “Quest’anno la Rassegna ‘Un pontile di risate’ promossa dal Comune in collaborazione con le associazioni, i commercianti e organizzata dall’Agenzia HPI EVENT ha avuto un grande successo di pubblico ed è stata caratterizzata non solo da eventi di cabaret e musica ma anche dalla solidarietà. Abbiamo infatti aderito al “Progetto Vita Il Cuore di Piacenza” per raccogliere fondi destinati all’acquisto di un defibrillatore e abbiamo raggiunto il nostro scopo”.

“Durante le quattro serate di cabaret dei comici Raul Cremona, Giuseppe Giacobazzi, Giovanni Vernia e Paolo Cevoli sono stati raccolti circa 2 mila euro, donati dal pubblico tramite quote di due euro, raggiungendo così le risorse necessarie per l’acquisto di un singolo defibrillatore donato al Comune di Ceriale che deciderà nelle prossime settimane a chi destinarlo” conclude l’assessore Fasano.

“Il defibrillatore rappresenta un dono davvero importante per la città di Ceriale. La collocazione di questo strumento è un ulteriore passo avanti verso il miglioramento della qualità della vita di tutta la comunità e un messaggio positivo legato alla cultura della prevenzione” afferma Paola Manera, consigliere allo sport del Comune di Ceriale.

“Per la facile accessibilità lo strumento è utilizzabile da chiunque – sottolinea la dott.ssa Daniela Aschieri, cardiologa e presidente dell’Associazione il Cuore di Piacenza – anche da chi non ha nozioni di pronto soccorso. Se si rendesse necessario l’utilizzo, al soccorritore dice tutto la macchina una volta aperta: dalla raccomandazione a non farsi prendere dal panico, all’indicazione di chiamare subito il 118. I defibrillatori hanno un’importanza strategica e rappresentano un segno di civiltà, sono sicuri ed efficaci e funzionano solo a richiesta e il loro utilizzo permette di accorciare i tempi di intervento prima dell’arrivo dell’automedica con un valore di un vero e proprio salva vita”.

Il Progetto Vita – Il Cuore di Piacenza è stato il primo progetto Europeo di “Defibrillazione Precoce”, realizzato per prevenire la morte improvvisa dovuta ad arresto cardiaco con l’obiettivo di intervenire entro i fatidici “5 minuti d’oro” dall’insorgenza dell’arresto cardiaco in attesa dell’arrivo dell’ambulanza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.