IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aurelia Bis, vertice in Regione: garanzie da Anas per i savonesi, entro due mesi la talpa

Savona. Vertice in Regione sui lavori dell’Aurelia Bis a Savona, alla presenza degli assessori comunali Francesco Lirosi e Livio Di Tullio, di Anas e dei funzionari regionali. Nel corso dell’incontro sono stati esaminati tutti i punti in discussione in merito al cantiere per la realizzazione del nuovo tratto di viabilità.

E’ stato confermato l’impegno di Anas a partecipare costantemente ad un tavolo concertativo e di controllo, al fine di affrontare concretamente qualsiasi problema conseguente ai lavori per l’Aurelia bis. Pertanto, per tutto quanto segue, le parti si incontreranno ancora.

Per Via Turati: questo tratto di strada, sempre poco frequentata, diventa ora importante per la viabilità della zona. In un prossimo periodo, si prospetta anche una interruzione di via Scotto e via Turati per qualche settimana. A fronte di ciò, Anas ha formalmente confermato l’impegno di provvedere alla sua asfaltatura ed all’installazione di un sistema di pubblica illuminazione, oggi assente. Nella curva di via Turati, Anas utilizzerà un sito di circa 150 mq per ricavare parcheggi liberi.

Per via Schiantapetto. Anas ha confermato l’installazione di una galleria fonometrica di circa ml. 75, a partire dall’uscita dell’Aurelia bis. Con tale manufatto si evita un danno permanente agli abitanti della zona, che già si erano attivati per anni al fine dell’approntamento dei sistemi di abbattimento di inquinamento acustico proveniente dall’Autostrada. Appare più problematica la possibilità di approntare una rampa di entrata nall’Aurelia bis, per vari motivi (quote, traffico di via Schiantapetto nei 2 sensi, necessità di una rampa di innesto di almeno ml. 175). Anas si è impegnata a ripetere tutte le visionature e riferire in merito. La rampa sarebbe di grande utilità per tutti i cittadini che si devono recare a Levante provenendo dalla Rusca, dal Santuario e da Villapiana.

Il mantenimento del sottopasso pedonale tra via Turati e l’Aurelia interessa anche la rotatoria Miramare, che deve essere corredata da pista ciclabile e pedonale. Al fine di non interessare la sottostante spiaggia, Anas fornirà un progetto per sottopassare la rotonda, con percorso finestrato sul mare. L’argomento verrà ancora approfondito da Anas, Regione e Comune.
Per lo svincolo di via Turati Anas provvederà alla copertura fonometrica dello svincolo e di parte degli sbocchi laterali. Verrà ulteriormente affrontata la possibilità di una copertura globale e strutturale, di non facile soluzione stante la presenza di problemi progettuali ed anche geologici.

Per il cantiere è stata concordato un controllo ciclico del rumore e dell’abbattimento della polvere conseguente agli scavi, mentre la talpa, con la messa in opera di questa imponente apparecchiatura, arriverà entro due mesi, con conseguente conferimento della terra di risulta.

Infine, durante i lavori di palificazione in via Mignone, l’accesso alla Chiesa di San Lorenzo resterà possibile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sierravictor

    Opera inutile conveniva dismettere il tratto autostrale alb sv e ricostruirlo più a monte a norma europea mentre la tratta attuale la si trasformava in aurelia bis…e voi credete che la gente si infili in coda dentro a una strada nella totalita in galleria? XChé è ciò che accadrà nn si snelliranno le code di traffico tra sv alb ma le si nascondono sottoterra in quanto si avrà il tappo in corso ricci e più tosto che respirare gas di scarico in galleria si utilizzerá sempre la via all’ aperto…..