IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Associazione Rossini, torna la stagione concertistica al Teatro Nuovo di Valleggia

Savona. In linea con una consolidata e fortunata tradizione, anche quest’anno l’Associazione Rossini proporrà al Teatro Nuovo di Valleggia, a partire dal prossimo 24 ottobre e fino a marzo 2014, una rassegna concertistica dedicata alla musica da camera divisa in due periodi; la stagione autunnale articolata nello specifico in quattro appuntamenti dal 24 ottobre al 26 novembre e la stagione invernale con tre o quattro concerti al momento in fase di definizione.

L’apertura (24 ottobre) è affidata alla chitarra del savonese Federico Briasco, figlio d’arte ma, come ha scritto il M° Alirio Diaz in occasione di un suo concerto: “è ormai padrone di un grande futuro artistico”.

Il programma che abbraccia esperienze geograficamente lontane (la Spagna e il Sudamerica) ma accomunate negli esiti sonori da pronunciate affinità di matrice linguistica ed espressiva comprende brani originali ed efficaci trascrizioni, attingendo sia dal repertorio classico sia da quello del flamenco.

I due bicentenari, rispettivamente di Giuseppe Verdi e Richard Wagner, che hanno catalizzato negli ultimi mesi, in Italia e soprattutto all’estero, l’attenzione dei principali teatri d’opera trovano raffinata eco nel secondo concerto (7 novembre). In programma, accanto a brani ben conosciuti, pagine meno frequentate dei due maestri interpretate dal soprano Monica Russo accompagnata al pianoforte da Mauro Castellano che il pubblico del Teatro Nuovo ha recentemente apprezzato anche in veste di compositore.

Al pianoforte solista è invece riservata la restante programmazione. In particolare la serata del 21 novembre avrà come protagonista la scrittura pianistica di Franz Liszt e Sergei Rachmaninov, autori d’impronta notoriamente brillante e virtuosistica con cui sono chiamati a confrontarsi per l’occasione il talento riconosciuto e la sensibilità del pianista marchigiano Lorenzo Di Bella, per la prima volta ospite della nostra rassegna dopo il successo ottenuto di recente nel prestigioso festival torinese Settembre Musica.

Sarà poi la volta di Eduard Kunz, indicato dal “BBC Music Magazine” come uno dei dieci grandi pianisti del prossimo futuro e vincitore di quattordici primi premi nei più prestigiosi Concorsi Pianistici Internazionali. Ospite già in passato dei concerti dell’Associazione Rossini, il giovane pianista russo/londinese chiuderà la rassegna autunnale il 26 novembre nei nomi di Mozart, Schubert e soprattutto di Ciaikovskij, del quale si avrà modo di ascoltare integralmente il ciclo delle Stagioni, dove l’intento pedagogico si sposa felicemente ad un lirismo intriso di sottigliezze armoniche e contrappuntistiche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.