IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Asl 2, corso sulla vescica iperattiva

Più informazioni su

Savona. Sabato prossimo la S.C. Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale San Paolo di Savona, diretta dal professor Salvatore Garzarelli, organizza il corso “La vescica iperattiva: dal medico di medicina generale alle strutture ospedaliere”.

La vescica iperattiva è un problema che riguarda la funzione della vescica e che provoca un bisogno improvviso di urinare. L’impulso può essere difficile da reprimere, e la vescica iperattiva può condurre alla perdita involontaria di urina (incontinenza).

La sindrome da vescica iperattiva è una patologia molto frequente: una condizione che nei Paesi sviluppati interessa più del 15% delle persone e la percentuale aumenta ancora dopo i 70 anni. Si stima che circa 3 milioni di persone in Italia ne siano affette.

La caratteristica di questa patologia è la contrazione spastica ed incontrollata del muscolo liscio che circonda la vescica (muscolo detrusore). Molti convivono col disturbo senza parlarne con nessuno, ci si può giustamente sentire in imbarazzo, isolarsi, o limitare il lavoro e la vita sociale.

Il corso, che si terrà il 21 settembre alle ore 8,30, presso l’Aula Magna dell’Ospedale S. Paolo di Savona, intende trattare lo stato dell’arte in merito ad una patologia così largamente diffusa e influente sulla qualità della vita. Segreteria scientifica dell’evento ECM il Dr. Michele Parodi.

L’argomento verrà affrontato da vari specialisti altamente qualificati e si affronteranno anche gli aspetti emotivi, scatenanti o coinvolti, dal disturbo in oggetto. Si cercherà di dare un taglio pratico al corso anche con la presentazione di casi clinici.

L’obiettivo, oltre a quello formativo, è creare una migliore collaborazione tra medici di medicina generale, servizi consultoriali e strutture ospedaliere; creando così un percorso diagnostico e terapeutico che coinvolga tutti gli operatori e agevoli l’utenza.

Il corso è gratuito e rivolto a medici di medicina generale, ginecologi ospedalieri e territoriali, urologi, ostetriche e infermiere professionali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.