IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arrivano le piogge, appello “anti-allagamenti” del sindaco di Albenga: “Pulizia dei canali”

Albenga. “È imminente la stagione delle piogge, e scattano gli obblighi non solo per l’ente comunale, ma anche per i proprietari terrieri. Volendo intervenire in tempi utili, e comunque atti a ridurre i soliti disagi, l’amministrazione comunale ha approvato, ed è in fase di applicazione, il Regolamento di Polizia Rurale, che già sta producendo effetti positivi”. Così dichiara il sindaco di Albenga Rosy Guarnieri, che informa la cittadinanza sulle nuove disposizioni del regolamento in questione, e invita i frontisti a provvedere alla pulizia dei canali.

“I vigili del territorio, insieme al geometra comunale Giorgio Valinotto e agli amministratori, stanno svolgendo da mesi attività di vigilanza, al fine di individuare quelle criticità dalle quali possono nascere probabili rischi, e per poter intervenire, o fare intervenire i soggetti che, per obbligo, in quanto frontisti, sono tenuti al mantenimento del deflusso delle acque nei canali esistenti e individuare quelli soppressi nel tempo per ordinarne un ripristino ed evitare quindi allagamenti nei terreni degli uni e degli altri. Purtroppo, evidenziamo cattivi comportamenti di anno in anno: un abbandono totale delle responsabilità personali e di intervento, che ha condotto alla zona di levante e zona di ponente a condizioni non più accettabili”, nota ancora il sindaco.

“Invitiamo pertanto tutti i proprietari dei terreni, in quanto frontisti, a provvedere in tempi brevi alla pulizia dei canali, e agevolare il lavoro di vigilanza, mirato a evitare l’applicazione di sanzioni previste dal regolamento vigente. Le associazioni di categoria si facciano promotrici di un’adeguata informazione dei loro aderenti: l’ufficio territorio e il geometra Valinotto sono a disposizione, oltre agli amministratori, per eventuali chiarimenti finalizzati a favorire l’intervento di soluzione delle problematiche pregresse. Appare evidente che, successivamente alla fase di informazione, gli uffici saranno obbligati a intervenire con la formula sanzionatoria”, conclude Rosy Guarnieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da carlitos

    Caro pensierolibero siamo in Italia il paese dei balocchi.

  2. Scritto da gianmarco

    Gli albenganesi sono stufi di vedere i loro soldi spesi per feste inutili o per mantenere dipendenti comunali fannulloni

  3. Scritto da pensierolibero

    Se qualcuno prova andare nel fiume a raccogliere la legna che il fiume a portato via ti denunciano .Perchè ?

  4. A lbenga
    Scritto da A lbenga

    Quindi se si allagasse tutto la colpa sarebbe dei contadini ?? Un mese fa quando si è allagato il viale ha dato la colpa ai commercianti. Ma non si vergogna neanche un po’ a scrivere queste cose ..non ha neanche un bricciolo di umiltà e riconoscere i suoi errori !! Mi chiedo i soldi che paghiamo al comune dove vanno a finire se poi dobbiamo provvedere noi a “pulire” la città. Probabilmente i nostri soldi vengono destinati male ..tutti spesi per sciocche feste che non servono a niente…!! Invece per la nostra sicurezza e per le esondazioni dobbiamo pensarci noi. È un fallimento totale.

  5. Scritto da carlitos

    Santa subito !!!!!