Ad Andora la presentazione del libro "Come sopravvivere @ un figlio digitale" - IVG.it

Ad Andora la presentazione del libro “Come sopravvivere @ un figlio digitale”

polizia postale

Andora. Figli digitali, immersi in un modo virtuale che invade il reale. E’ un tema forte quello che chiude la rassegna Sguardi Laterali con la presentazione del libro “Come sopravvivere @ un figlio digitale” di Ilaria Caprioglio, in programma mercoledì 4 settembre, ore 21, nell’Anfiteatro Giardini Tagliaferro di Andora. In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà a Palazzo Tagliaferro. L’ingresso è libero.

Ilaria Caprioglio, che nel suo libro ha approfondito l’argomento figli e web con cuore di madre e di avvocato, ad Andora verrà affiancata da Alberto Bonvicini Comandante della Polizia Postale della Provincia di Savona. Spiegheranno come districarsi tra web, privacy dei figli, rischi on line e preoccupazioni genitoriali senza dover prendere una laurea in informatica.

“I genitori dei ragazzi delle scuole di Andora ci avevano chiesto di approfondire proprio questo argomento perché sono molti ad essere preoccupati dal verificare che una parte della vita dei loro figli si svolge su internet – spiega Marisa Castiglia, assessore alle Manifestazioni ed alle Politiche sociali –. Vogliono capire i rischi e sapere come evitarli. L’eccellente calendario di incontri di Sguardi Laterali curato dalla White Labs, si chiude con un incontro che si preannuncia piacevole ed interessante. Ringraziamo l’autrice e il comandante Alberto Bonvicini per la loro disponibilità”.

“In questo preciso periodo storico per essere una madre scrupolosa, attenta e preparata al corretto sviluppo della prole è necessario barrare nel curriculum anche la voce “esperienza con il PC” – dice l’autrice – Perché internet ed i social fanno parte ormai del Dna dei figli. Non possiamo opporci meglio conoscere questo mondo e sapere quando è il caso di difenderli quando è il caso.”

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.