IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Toshiba in Valbormida, Briano: “Crearà grande indotto. Vaccarezza? Inappropriato e inopportuno” foto

Cairo M. E’ un Fulvio Briano a due facce quello che analizza l’importanza dell’arrivo di Toshiba in Valbormida: da una parte non nasconde la soddisfazione per il risultato, ma dall’altra non evita nemmeno di attaccare, senza troppi giri di parole, il presidente della Provincia Angelo Vaccarezza. A far infuriare il sindaco di Cairo Montenotte, che aveva già esternato il suo malumore attraverso Facebook, sono state le parole del numero uno di Palazzo Nervi: “Non ho assolutamente gradito leggere quello che ha dichiarato Vaccarezza”.

PIC 1797

“Io non ho mai avuto nessun tipo di rapporto con lui relativamente a Toshiba – precisa Briano – e mi sembra davvero inappropriato ed inopportuno che un presidente che non si è assolutamente occupato di questa vicenda rilasci le dichiarazioni che ha rilasciato. Io penso che sia più onesto dire che la Provincia deve prendere in mano la conferenza dei servizi e fare il suo dovere dal punto di vista amministrativo. Dal punto di vista politico mi sembra davvero inappropriato quello che ho letto”.

Tornando alla notizia dell’arrivo di Toshiba in Valbormida (sono state scelte le aree di Carcare – San Giuseppe, di proprietà della Innovazione Immobiliare S.r.l., new-co partecipata da due compagini societarie valbormidesi tra cui la Castiglia Costruzioni S.r.l.) il primo cittadino cairese racconta il suo impegno in prima linea: “Sono molto soddisfatto per il risultato. Abbiamo visionato molti siti con Toshiba in quest’ultimo anno. L’imprenditore va assecondato a seconda delle sue esigenze e ha deciso di andare in questo terreno che, pur essendo vicino a Cairo, è nel Comune di Carcare, ma questo poco importa. L’importante è che un’azienda così abbia scelto la Valbormida. Ho la soddisfazione di averci creduto per un intero anno perché forse alla fine sono stato l’unico ad avere la testa dura per tenere aperte le trattative”.

“Adesso bisogna dare a Toshiba una licenza edilizia entro il 31 di ottobre. E’ dovere degli enti fare la loro parte, non possiamo farci scappare questa occasione e dobbiamo farci trovare pronti per dare delle risposte anche dal punto di vista dell’approvazione delle autorizzazioni. Mi auguro di non dover essere io a ricordare questa cosa: effettivamente il Comune di Cairo gestisce la procedura di sportello unico anche per quello di Carcare, ma certamente quest’ultimo è il Comune di riferimento. Si sono già attivati e mi auguro che Provincia e Regione facciano il resto” prosegue Briano.

Il sindaco di Cairo ha poi voluto sottolineare i vantaggi che uno stabilimento del genere porterà al territorio: “Con grande rispetto per Noberasco io penso che per Toshiba si debba fare un’analisi diversa. Quello che Toshiba si appresta ad aprire è un sito produttivo ad alto valore aggiunto: lì si faranno anche test, innovazione e ricerca. E’ dimostrato che per ogni posto di lavoro nell’hi-tech se ne creano altri cinque di indotto. Queste sono le tipologie di fabbriche di cui noi oggi abbiamo bisogno perché è lì che davvero si crea indotto ed occupazione”

Infine il sindaco Briano analizza le prospettive future per il territorio valbormidese: “Resta il buco nero delle aree di Ferrania. Noi come Comune di Cairo abbiamo approvato in Giunta una convenzione urbanistica per il biodigestore. Quello rimane secondo me l’unico progetto industriale che sta andando avanti su quel sito. La proprietà penso che abbia buttato su quel sito una valanga di soldi e probabilmente non è stata idoneamente supportata dal management. Sono analisi che dovranno fare loro, sicuramente qualcosa non ha funzionato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Per il 31 ottobre ….. occhio non ce la si fà …. quel mostro chiamato burocrazia bloccherà ogni cosa …… a meno che ……
    .
    Qualcuno la combatta ….dall’interno ….
    .
    Ricordo …. Che un tale mi disse ….”devo aprire prima di Natale altrimenti ….”
    Il giorno seguente ero da Lui con progetto, preventivo e .. scartoffie varie.
    .
    “Ma come è già qui? ” …..
    “Lei vuole aprire il negozio questo Natale o quello dell’anno prossimo?”
    .
    La mattina successiva portavo il contratto firmato in ufficio…….
    .
    Poi ….. Ero giovane ed inesperto e … La burocrazia …..

    Casualmente me ne accorsi e … mi feci sentire a pieni polmoni …… il negozio venne allestito immediatamente … anche se in modo provvisorio …..
    .
    poi lasciai quella ditta pasticciona al suo destino
    .
    Quando una trentina di anni dopo mi trovai ancora a trattare con il mostro … Feci lavorare al mio posto un figliolo del mostro …. e …. la pratica andò avanti con tanti intoppi …. Che vennero prontamente risolti ……..
    .
    Visto che questa pratica appare particolarmente importante per la zona … Non sarebbe meglio creare una nuova attività in ambito amministrativo …….
    .
    Bisognerebbe …
    …. prendere uno dei troppi burocrati presenti in zona
    ed affidare al fortunato il compito di portare avanti personalmente quella pratica ….
    con tempi stretti ….
    In modo da testare un campo di grande impatto sullo sviluppo della nazione ……
    L’efficienza della amministrazione pubblica …..
    .
    È una sfida cui non siamo pronti (ne lo saremo) ….. ma ….. hai visto mai …..