IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tentata rapina ad edicolante armato di coltello, resta in carcere 46enne savonese: “Avevo bisogno di soldi per l’affitto”

Savona. Ha risposto alle domande del gip del Tribunale di Savona, nell’ambito dell’interrogatorio di garanzia, Luca Da Rold, 46enne savonese, arrestato per tentata rapina aggravata dopo essere entrato in un’edicola in via Verdi e, coltellino alla mano, e aver minacciato il negoziante per farsi consegnare la somma di 30 euro.

L’uomo, poche ore prima, aveva rubato anche un bonsai nel negozio “Fiori e fili” di via Cavour e alcuni prodotti all’Ipersoap di via Torino. Prima di essere portato in Questura lo stesso Da Rold aveva consegnato spontaneamente agli agenti un pacchettino con dell’hashish, così nei suoi confronti è scattata anche una segnalazione alla Prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti.

Davanti al giudice per le indagini preliminari Emilio Fois, De Rold, assistito dall’avvocato Flavio Astiggiano, ha fornito una versione leggermente diversa rispetto a quella dell’edicolante, ma ha comunque ammesso gli addebiti a suo carico, spiegando che gli servivano subito dei soldi per pagare l’affitto e andare avanti con le spese quotidiane.

Il gip ha convalidato l’arresto del 46enne savonese, confermando anche la misura della custodia cautelare in carcere. Il legale aveva presentato istanza di annullamento o alleggerimento della misura cautelare, ma il giudice l’ha respinta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mrscultz

    Ovvio. Se fosse stato Albanese o Romeno sarebbe già a spasso…purtroppo è Italiano e quindi in galera! Comunque continuo a chiedermi che cosa voleva fare con il bonsai. Forse un omaggio al padrone di casa!