IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Sono atleti non disabili”: la Palextra di Savona ospita il secondo Collegiale della Nazionale Paralimpica di Pesistica foto

Savona capitale della pesistica paralimpica per quattro giorni. Sarà infatti il centro sportivo di alta specializzazione Asd Palextra di via Monteverdi a Savona ad ospitare, da oggi a domenica, il 2° collegiale Paralimpico degli atleti di forza. Il raduno, organizzato con il supporto dell’Assessorato allo Sport del Comune di Savona, sarà una tre giorni ricca di simulazioni di gara, allenamenti, corsi ed eventi con “Genny Mobility”, la carrozzina ideata dal savonese Paolo Badano.

Questo secondo Secondo Raduno Nazionale è stato convocato dal dt della Nazionale, il savonese Sandro Boraschi, dopo il primo tenutosi lo scorso ottobre presso il Centro di Preparazione Olimpica “G.Onesti” di Roma. L’incontro, al quale parteciperanno tecnici ed atleti provenienti da diverse regioni italiane, ha lo scopo di verifica e aggiornamento dei programmi di allenamento, analisi dei nuovi regolamenti e relazione tecnica dopo la partecipazione ai campionati Europei in Russia nel maggio scorso.

Questi gli atleti convocati: Martina Barbierato, Ilaria Naef, Gerardo Acito, Pier Alberto Buccogliero, Matteo Cattini, Gabriele Galuppo, Fortunato Nocera, Roberto Ponzone, Paolo Popoli, Andrea Riboldi, Vittorio Zaccaro. A supportarli, capitanati dal dt Boraschi, ci saranno i tecnici: Gallarotti Paolo, Filippo Piegari, Raspadori Matteo, Statella Valentino, Tuninetti Sergio, Comini Micaela.

Domani gli atleti si dovranno confrontare con un test d’ingresso per valutare lo stato di forma e in particolar modo la tecnica di esecuzione, vista la rigidità della terna arbitrale Internazionale. Ad accogliere la nazionale ci sarà anche l’ideatore di “Genny” Paolo Badano che presenterà la prima carrozzina attiva e illustrerà il Tour che verrà fatto sabato 10 con partenza dal Comune di Savona per raggiungere “lo scaletto senza scalini” e infien la Fortezza del Priamar.

Il venerdì e sabato gli atleti saranno impegnati in duri allenamenti e briefing con il DT Boraschi, con analisi video delle gare internazionali. La neo pesistica Paralimpica Italiana, all’esordio nelle competizioni internazionali nel 2012 era rientrata in Italia con tre medaglie di bronzo grazie a Vittorio Zaccarro, Matteo Cattini e Simone Capelli. Nel 2013 invece grazie a Martina Barbierato ha portato a casa un record mondiale, un Oro Junior e un Bronzo Open.

La scelta di Savona come sede del ritiro vuole premiare atleti e tecnici della ASD Palextra di via Monteverdi, società sportiva cui, grazie all’impegno di coach Sandro Boraschi, si deve la nascita di tale disciplina in Italia. Proprio il tecnico suona la carica ai suoi spiegando che “in campo internzazionale non fanno sconti a nessuno. Sono atleti e non disabili”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.