IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sicurezza alimentare, l’assessore Montaldo: “Nessun taglio, potenziati i controlli”

La Regione Liguria non ha soppresso e cancellato i controlli dei Servizi di igiene degli alimenti e della nutrizione. Sono state istituite le strutture complesse “Sicurezza Alimentare”, che comprendono sia gli ex Sian- Servizi di igiene degli alimenti e della nutrizione, sia le ex strutture complesse Igiene degli Alimenti di origine animale.

Semmai così facendo le attività nell’ambito della sicurezza alimentare sono state potenziate, eliminando frammentazioni e ridondanze, creando positive sinergie tra le attività dei veterinari e quelle dei medici”.

Il vicepresidente e assessore alla Salute della Regione Liguria Claudio Montaldo smentisce così, in modo netto, le affermazioni contenute in una nota stampa diffusa nel pomeriggio dalla SItI – Società Italiana di Igiene,Medicina Preventiva e Sanità Pubblica in cui la Regione Liguria viene accusata di aver “male interpretato lo spirito della spending rewiev”, sopprimendo i controlli dei citati servizi.

La Regione Liguria ha istituito il nuovo servizio nell’ambito di una complessiva riduzione di un centinaio di “strutture complesse” (primariati) nelle Asl e nelle aziende ospedaliere che ha portato importanti risparmi, ma soprattutto ha eliminato duplicazioni di cariche “apicali” senza cancellare i servizi.

“Tra l’altro, contro la delibera regionale che ha operato l’accorpamento, sono stati anche fatti dei ricorsi, rigettati dal Tar che ha affermato che l’accorpamento di strutture organizzative è perfettamente legittimo e rientra tra le potestà delle regioni a pieno titolo”, ricorda l’assessore ligure alla Salute.

In merito all’emergenza rischio-botulino in un lotto di pesto, Montaldo sottolinea come “l’allerta sia scattata a seguito di un autocontrollo della stessa azienda produttrice del pesto, quindi di certo non dovuta a disservizi, né tantomeno, a problemi che derivino dall’accorpamento delle strutture”.

“Di fronte a questa emergenza, che si è risolta per fortuna positivamente, la struttura sicurezza alimentare della Regione Liguria, diretta peraltro da un medico ex Sian, si è comportata egregiamente” precisa l’assessore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.