IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallanuoto, la Rari si presenta e Claudio Mistrangelo mette le cose in chiaro: “Il responsabile del progetto giovani sono io”

Più informazioni su

Savona. La Rari Nantes ha iniziato ufficialmente la nuova stagione con il raduno di oggi pomeriggio alla “Zanelli”. In ordine sparso, giovani e vecchi sono arrivati alla piscina per dare il via al nuovo anno agli ordini di Alberto Angelini.

Con grande disponibilità sia i giocatori che i dirigenti si sono sottoposti alle foto di rito e alle interviste. Il primo a prendere la parola sul prato adiacente la piscina è stato il capitano, Federico Mistrangelo: “Sono reduce da un infortunio che ha condizionato, insieme a quello di Deserti, i play off della scorsa stagione – esordisce il giocatore – Il gruppo dei cosiddetti senatori si è ridotto con le partenze di Petrovic, Janovic e Rizzo ma proveremo a fare bene lo stesso con l’innesto a tempo pieno di alcuni giovani già presenti in rosa ma che quest’anno avranno più responsabilità”, conclude il capitano che sul “nuovo” tecnico ammette: “Molti di noi hanno giocato con Angelini e proveremo a crescere tutti insieme”.

Sulla stessa lunghezza d’onda i “giovani” vecchi con Luca Damonte – reduce dalle Universiadi di Kazan – e Giovanni Bianco a tirare il gruppo che, all’unisono dichiarano: “Siamo giovani ma ormai dobbiamo essere di esempi per i ragazzi ancora più giovani di noi. Obiettivi? Far bene in campionato”.

In conclusione, si presenta ai microfoni, Alberto Angelini, il neo tecnico della prima squadra che arriva con l’alloro del titolo Allievi conquistato qualche giorno fa: “Quello è il passato – esordisce con decisione Angelini – ora bisogna guardare avanti e pensare alla prima squadra. Obiettivi? Tolti Recco e Brescia, l’obiettivo è stare nelle prime”.

Leggermente in disparte per lasciare spazio alla squadra, il direttore Claudio Mistrangelo si lascia andare a poche battute: “Un po’ per scelta e un po’ per necessità, puntiamo sui giovani – riconosce – questo non significa che non vogliamo far bene – ammette il dirigente che, a domanda precisa non si tira indietro – Se Claudio Mistrangelo fa sempre parte del progetto giovani? Mistrangelo, non ne fa parte, ne è responsabile e su questo non ci piove”, conclude.

I convocati:

Federico Mistrangelo, Arnaldo Deserti, Luca Damonte, Giovanni Bianco, Simone Antona, Luca Bianco, Alberto Agostini, Luca Fulcheris, Jacopo
Colombo, Simone Grosso, i nuovi arrivati Marko Elez e Matthew Napleton oltre al ritorno di Goran Fiorentini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.