Loano, rivive l'interesse per le immersioni sul relitto della San Guglielmo - IVG.it
Altre news

Loano, rivive l’interesse per le immersioni sul relitto della San Guglielmo

Loano. Giace sul fondale ad una profondità di 28 metri, a circa 800 metri dalla costa di Loano: è la nave “San Gueglielmo”, per la quale si sta rinnovando l’interesse di sub e appassionati di immersioni.

Varata a Glasgow nel 1911 come nave di lusso per passeggeri, come molte imbarcazioni britanniche seguì la sorte di essere trasformata in mezzo di trasporto per truppe. Nel gennaio del 1918 era diretta verso Gibilterra, quando un il siluro di un sommergibile tedesco la centrò: il comandante cercò di dirigere verso la casto, tentando di incagliare piuttosto che affondare, ma i danni erano troppo gravi.

La San Guglielmo affondò non lontano dalla costa loanese, in uno specchio acqueo che è oggi riserva e nel quale le immersioni sono regolamentate. L’interesse per l’immersione sul relitto sta riacquisendo uno slancio di interesse (foto da Facebook).

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.