IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Legge elettorale, via alla discussione in Regione. L’opposizione: “No al premio di maggioranza, peggio del porcellum”

Regione. Dopo gli scontri delle scorse settimane, la legge elettorale approda finalmente in Consiglio regionale. Il provvedimento di legge, presentato dal consigliere Armando Ezio Chiesa, prevede, tra l’altro, l’abolizione del listino. Un punto, questo, su cui si sono dette favorevoli tutte le forze politiche. Le differenze di opinione, però, restano.

consiglio regionale

La proposta di Chiesa prevede infatti una ripartizione che assegnerebbe il 60% dei seggi alla coalizione o al partito più votato, lasciando il rimanente 40% alle altre forze.

“La cosa importante – spiega Marco Melgrati, capogruppo Pdl – è che abbiamo stanato Pd e Udc sul fatto che il listino deve essere annullato. E’ chiaro che non si può pensare di portare una legge elettorale in consiglio a colpi di emendamento. Soprattutto su una base di ripartizione 60-40% che sarebbe un “porcellum” mascherato. Si voleva riproporre un premio di maggioranza esagerato anche per una coalizione che raggiunge il 20%. E’ vergognoso: bisogna tornare ad una proporzionalità dei seggi rispetto al risultato elettorale”.

Dello stesso parere la Lega Nord, con il capogruppo Edoardo Rixi: “Il listino non ci piace. Merito del consigliere Chiesa di averne portato in aula la discussione, meno merito la parte del “60-40″ che vorrebbe dire che il Pd potrebbe prendere da solo il 60% dei seggi impedendo di fatto di entrare in consiglio a chi raggiunge anche l’8 o il 10%. Sembra sia un tentativo mascherato di arginare il Movimento 5 Stelle e impedire un ricambio politico anche in Regione. Noi non temiamo il confronto elettorale e vogliamo che ci sia un premio di maggioranza di sei consiglieri. Ma gli altri seggi devono essere ripartiti tra le forze politiche che si sono presentate alle elezioni: nessun porcellum come a livello nazionale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.