IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Forno crematorio a Leca, Aldo Marino (Pdl): “Polemiche strumentali, opportunità da non perdere”

Albenga. “Le discussioni uscite sui social network e sui quotidiani in questi giorni ci lasciano pensare che la scelta di collocare un forno crematorio sul territorio albenganese non sia per nulla sbagliata”. Così dichiara Aldo Marino, capogruppo del Popolo della Libertà nel Consiglio Comunale di Albenga, intervenendo nel dibattito relativo alla cremazione.

“Ritengo infatti che molte di queste polemiche siano strumentali e prive di ogni logica – prosegue – La Città di Albenga non può perdere un’opportunità del genere: al giorno d’oggi, gli enti comunali non si potrebbero permettere, nel modo più assoluto, di realizzare un progetto così articolato e costoso. La cordata di imprenditori che vorrebbe realizzare quest’opera pubblica, perché tale è, è gente del nostro territorio, gente che crede ancora in Albenga e nella sua comunità”.

“Vedere realizzata un’opera pubblica a costo zero per le casse comunali, che prevede tra le altre cose un incremento occupazionale, è un opportunità che la nostra amministrazione comunale e il Popolo della Libertà, di sicuro, non si lasceranno scappare. Sono certo che, nei prossimi giorni, dopo un’ampia discussione politica ed etica sulla questione, l’argomento sarà condiviso da tutta la maggioranza” conclude Aldo Marino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. barone rosso
    Scritto da barone rosso

    Quando la finite di parlarvi addosso …. così non si va da nessuna parte!!

    Ci siamo dimenticati che questo problema esiste dopo che è stato chiuso il secondo Forno di Savona ?

    Interessante è la proposta che sta girando già in rete , se la Provincia di Imperia o un Comune nell’imperiese di degnassero di trovare una collocazione per fare un Forno Crematorio e a Savona si ripristinasse il secondo Forno, ora fermo perché obsoleto, avremmo risolto il problema.

    …. meditate gente ….. meditate ….

  2. Scritto da roberto 2

    @propositivo
    I signori del PD non hanno battuto ciglio quando i loro capi genovesi hanno deciso di massacrare l’ospedale di Albenga ed ora vengono a contestare un servizio che, piaccia o no, e’ di grande utilità???

  3. il cavaliere
    Scritto da il cavaliere

    La cosa veramente importante e’ che la struttura sia pubblica e porti reddito al comune.
    Se e’ cosi’ fondamentale per il futuro, allora che sia il sindaco a far avviare con un mutuo questo progetto e non i privati. Viste le cifre che si prevedono per le entrate non vedo perche’ un a banca non debba finanziare l’ opera.

  4. IronMan
    Scritto da IronMan

    . . .e si @Propositivo, allora aspettiamo voi del PD che ci parliate del Monte dei Paschi di Siena !! ma piantala, vah . . .

  5. Scritto da ingauno doc

    nel commento che mi precede di @propositivo c’è ben poco, non sarà mici l’nadreis furioso a scrivere ???
    Ma com’è possibile che tutte le volte che ad albenga si prova a fare qualcosa di concreto c’è sempre qualche geniaccio che trova un motivo a suo dire valido per non farlo ???
    O si tirano fuori motivazioni più che valide dal punto di vista economico o medico e documentate oppure si tace e si lascia lavorare in pace!!!!
    E poi finiamola con sti sondaggi, il sindaco è eletto e pagato per prendere delle decisioni, non si può ogni volta spendere soldi per decidere di decidere !!!!