IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Toshiba arriva in Val Bormida: 200 occupati. Il sindaco Briano: “Una rinascita per questo territorio”

Val Bormida. L’ad di Toshiba T&D Europe Ryhoei Okamura ha siglato questa mattina a Genova una pre-intesa che conferma la volontà di insediare un nuovo stabilimento industriale nelle aree di Carcare – San Giuseppe, di proprietà della Innovazione Immobiliare S.r.l., new-co partecipata da due compagini societarie valbormidesi tra cui la Castiglia Costruzioni S.r.l.

L’accordo prevede la prosecuzione dell’iter autorizzativo, ad oggi sospeso, per ottenere i permessi di costruzione per uno stabilimento di 7.500 mq di cui 1.900 mq per un’area destinata agli uffici. L’intervento si svilupperà su di un’area di 32.000 mq, già in passato sede dell’attività industriale della società Tubicem.

Toshiba procederà alla conferma degli impegni assunti se la proprietà otterrà entro il 31 ottobre i permessi di costruzione del nuovo sito industriale, che sarà il primo ed unico stabilimento del settore energia della
multinazionale Toshiba in Europa e sarà l’unico sito nel mondo in cui sarà presente una sala test per la produzione di accumulatori di energia.

A regime lo stabilimento potrà occupare 200 persone, anche nel settore dell’ingegneria e della ricerca. Inoltre, d’intesa con la AM Stampi Srl, si svilupperà nell’area industriale di Bragno una fase delle lavorazioni: per procedere a tale operazioni l’azienda valbormidese procederà all’ampliamento del proprio sito produttivo e alla conseguente assunzione di nuovi lavoratori.

“Da oltre un anno seguo a vario titolo questa vicenda. Oggi posso solo dire di essere enormemente soddisfatto per l’intesa che le aziende hanno raggiunto. Al mio amico sindaco di Carcare e alla Valboirmida, dopo Noberasco, regalo un altro gioiellino, un altro segno di rinascita del nostro territorio” ha commentato a caldo il sindaco di Cairo Fulvio Briano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Tex Murphy
    Scritto da Tex Murphy

    Modesto questo sindaco di Cairo….ci “regala” la Toshiba. Speriamo solo che non abbia imparato da quelli che stanno a Roma a fare i “regali”.

  2. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Lo sviluppo degli accumulatori nei prossimi anni sarà molto forte …
    La Liguria poi .. Terra di seconde case tartassate da politiche folli avrà giovamento dalle nuove tecnologie energetiche che grazie alle nuove batterie permetteranno il distacco dai fornitori di energia e relativi balzelli.
    .
    IBM comunica che nel 2020 sarà in commercio una batteria per auto elettriche che offrirà autonomia per ben 800 km
    .
    A Ginevra un autobus a pile …..girerà per la città ricaricandosi parzialmente in alcune fermate … In 15 secondi … È si ricaricherà completamente al capolinea con una fermata di 4 minuti ….
    .
    È facile immaginare un futuro meno dipendente dai disservizi dei gestori energetici … piu adatti a gestire grossi impianti industriali che non piccole realtà … Che trascurano (anche stamane … è saltata la corrente …..)