IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Don’t Go”: domani a Garlenda la prima kizomba composta in Liguria

Più informazioni su

Garlenda. Una kizomba made in Liguria. Verrà presentata domani, sabato 31 agosto a Garlenda, “Don’t Go”, la prima kizomba composta in Liguria, un’idea di Simone Boschin, uno degli allievi dell’Academia de Baile di Imperia, tra le prime scuole in regione a proporre il genere musicale proveniente dall’Angola che si sta confermando come la vera novità nel panorama del ballo nazionale.

“La manifestazione estiva Ritmi Latini a Garlenda, che ospiterà la presentazione, quest’anno si è anche inserita nella rassegna provinciale ‘Vivi Paese’, e, giunta alla serata di chiusura del suo secondo anno di attività, grazie all’impegno e la passione dei ragazzi di Garlenda oltre che alla disponibilità della Pro Loco Garlenda e del suo presidente Franco Cappato, ha raggiunto e richiamato appassionati da tutta la Liguria, il Piemonte e la Lombardia. Fondamentale per l’ottima riuscita è stata la collaborazione con Cristina Zanello, responsabile artistico della manifestazione”, afferma Alessandro Navone, assessore allo sport e politiche giovanili del Comune di Garlenda.

La serata sarà ricca di appuntamenti e ospiti. A partire dalle ore 20 si potrà cenare direttamente al Parco Villafranca, mentre alle 21,30 si terrà lo stage di kizomba con il maestro Fabrizio Comeglio di Casale Monferrato.

Durante la serata, jam session del gruppo Los Cubason e, cigliegina a sulla torta, presentazione ufficiale della inedita kizomba “Don’t Go”, pezzo per il quale Simone, appassionatosi ai ritmi angolani, decide di sconfinare dalle sue contaminazioni di stampo rock/ blues per approdare alla composizione di un pezzo in stile kizomba ma con texture di chitarra e sintetizzatori, avvalendosi della collaborazione di Max Orian del ADSR studio di Silea, dando vita al progetto 2bpm. Le voci sono curate dal duo trevigiano Emperorz02.

Sarà a disposizione per tutta la serata il “Mercatino Caraibico” con degustazione rhum, laboratori musicali, artigianato tipico e spazio alla solidarietà con la mostra mercato “Lascia l’impronta” con l’Associazione Matteo Maragliotti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.