IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calizzano, gli amici di Riccardo increduli per il tragico gesto: “Un ragazzo in gamba e con un gran cuore”

Più informazioni su

Calizzano. La comunità di Calizzano non si dà pace per il suicidio di Riccardo, il 17enne che, nella notte tra mercoledì e giovedì, si è tolto la vita impiccandosi ad una trave nella falegnameria dei genitori. Il ragazzo, prima di compiere il tragico gesto, ha scritto un sms sul suo cellulare, indirizzato ai genitori.

La giovane età del ragazzo ed il fatto che non avesse mai manifestato propositi del genere lasciano sgomenti. In particolare, fanno fatica ad accettare la realtà gli amici che con lui avevano trascorso la serata, prima in pizzeria, poi ad una festa.

Tanti i messaggi di cordoglio inviati alla famiglia; sono numerosi anche coloro che si affidano a Facebook per condividere un ricordo del giovane amico.

“Sono stata la sua bidella a scuola di Calizzano – racconta Bruna -. Lo ricordo con tanto affetto. So che anche lui mi voleva bene. Dire che sono addolorata è niente a confronto di quello che provo. Il paese è sotto shock. Una cosa assurda”.

“Mancherà d’esempio un ragazzo così – afferma Margherita -. Quando ti viene detta una cosa così brutta ti avvolge solo il vuoto, il silenzio, la rabbia e tante tante domande. A cui tu, non puoi più rispondere, la vita ci schiaccia ogni giorno. Ma non doveva essere così dura proprio con te! Uno dei pochi che dimostrava di essere differente, con un gran cuore, in gamba, davvero. Lasci una scia interminabile di applausi e lacrime, Richi”.

“Non riesco a capacitarmene – scrive Valentina -. A realizzare che non ti vedrò più. Ho in mente la tua immagine di ieri sera con quel sorrisone, mentre ballavamo e cantavamo, il modo in cui ti divertivi e ci insultavamo come sempre.. Poi pensare a cosa è successo.. Tutto il dolore, le lacrime in questo giorno che dovrebbe essere di festa.. Eri meraviglioso e ti ricorderemo così.. Ciao piccino”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da briant88

    E’ il male oscuro che ti porti dentro che ti rende insopportabile ogni alba. Sono i soggetti più sensibili , meno portati a condividere le proprie ansie , li hai di fronte e pensi che siano come gli altri , non vai a pensare che un ragazzo di 17 anni si porti addosso questo peso insopportabile. Una storia straziante.

  2. Tex Murphy
    Scritto da Tex Murphy

    Caro mrscultz “scavare bene nella sua vita” ormai non serve a nulla e nessuno ha il diritto di farlo….chi gli è vicino sa sicuramente e questo ci deve bastare.

  3. Scritto da mrscultz

    Appunto, un ragazzo con un gran cuore…queste persone hano la tendenza a tenersi tutto dentro ed a non far trapelare nulla del loro vero stato d’animo….per questo motivo alla sera le vedi che ridono e scherzano con gli amici come nulla fosse e poi il giorno dopo…la tragedia. Loro fanno di tutto ( e ci riescono benissimo ) affinchè nessuno possa anche solo sospettare del loro intento ma scelgono sempre un giorno particolare in modo che tutti li ricordino, tipo come nel caso il ferragosto che a Calizzano verrà per anni ricordato come il giorno della morte di Richi…Comunque un motivo chre li spinge a farlo c’è sempre che per noi può essere anche banale ma per loro è di “vitale”importanza…Scavate bene nella sua vita e vedrete che salterà fuori.