IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Assenza dei parlamentari liguri al Tavolo del Lavoro, Mai: “Imperdonabile”

Più informazioni su

Savona. Stefano Mai, sindaco di Zuccarello e capogruppo Lega Nord nel Consiglio Provinciale di Savona, interviene in merito alla situazione del lavoro sul territorio, criticando apertamente i parlamentari liguri.

“Nel corso della Commissione Sviluppo Economico in provincia di Savona, sono tornato sull’argomento del Tavolo del Lavoro che, convocato lunedì scorso dal presidente della Provincia Angelo Vaccarezza e aperto a tutti gli eletti, oltre che alle aziende lavoratori e sindacati, è stato disertato da tutti i parlamentari liguri”, dichiara Mai. “L’incontro era stato fissato di lunedì appositamente per dare la possibilità al più ampio numero di invitati, in particolar modo ai parlamentari, di parteciparvi. Invitati tutti con largo anticipo, non ci si aspettava che costoro arrivassero con delle soluzioni, ma almeno che ascoltassero le istanze provenienti dal mondo del lavoro, delle rappresentanze sindacali e dei politici locali perché facendole loro le portassero sui tavoli delle commissioni parlamentari per trovare soluzioni alla grave crisi economico/industriale che sta attraversando la provincia di Savona”.

“La loro assenza rappresenta un fatto gravissimo”, nota ancora Mai. “Non è questione di come sia stata convocata la riunione, le modalità, i tempi, il coinvolgimento. Questa è principalmente una questione di rispetto e responsabilità. Chiaro è che i parlamentari di fronte ad un tema così serio ed importante, delicato e complicato si sono tirati tutti indietro. Certo è stato per loro più semplice scappare che affrontare un consesso di quel genere. Avrebbero sicuramente sentito cose già conosciute, ma sono anche sicuro che sarebbero ripartiti per Roma con più grinta”.

“A questo elemento inaccettabile si aggiunge anche il fatto che gli assessori regionali, dopo la loro relazione, hanno abbandonato la seduta senza ascoltare le istanze dei lavoratori”, prosegue Mai. “Di fatto, la Provincia, nonostante cerchi di fare l’impossibile sul piano dell’occupazione per quanto di competenza, è stata lasciata sola. Sarà forse che sta per essere svuotata di ogni competenza, sarà che è prossima alla chiusura della legislatura, sta comunque il fatto che pare che ormai rappresenti solamente un punto di ascolto per i lavoratori e per le rappresentanze sindacali e null’altro. La cosa che più mi fa specie è che questi parlamentari, alcuni dei quali provengono dal mondo dei sindacati, siano così insensibili ad un problema così grande e sentito nella nostra provincia”.

“È evidente che i problemi occupazionali possono essere risolti a livello centrale ed è quindi importante che esista un dialogo con i nostri rappresentanti a Roma, ma forse qualcuno di questi ha profuso troppe energie in campagna elettorale ed ora pensa di riposarsi per 5 anni. E poi esponenti del PD hanno ancora il coraggio di dire che l’assenza dei parlamentari è stata strumentalizzata. Ma si rendono conto della gravità di quanto accaduto? Mi viene da pensare proprio di no. Grazie comunque ad Angelo Vaccarezza , Mauro Demichelis e Giorgio Sambin per averci provato. Rimbocchiamoci le maniche perché con questi rappresentanti romani sarà davvero dura”, conclude il capogruppo Lega Nord nel Consiglio Provinciale di Savona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.