IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albissola, deiezioni canine e cani aggressivi: l’opposizione chiede un’ordinanza per decoro cittadino

Albissola M. L’opposizione di Albissola Marina ha presentato un ordine del giorno per chiedere al sindaco di portare in discussione in consiglio comunale una presa di posizione netta nei confronti di tutti quei proprietari di cani che non rispettano le regole di una corretta conduzione del proprio animale, ad esempio non raccogliendo le deiezioni canine oppure portando a spasso il cane senza guinzaglio, sopratutto quando questo si è reso responsabile di episodi di aggressività.

“Questa iniziativa – si legge in una nota – è scaturita a seguito di numerose lamentele sul degrado cittadino causato dalle ancora troppe deiezioni canine abbandonate sui marciapiedi e strade e, soprattutto, dalle segnalazioni di numerosi episodi di aggressività di un cane nei confronti di altri cani. Siamo venuti a conoscenza di almeno 4 cani azzannati che hanno riportato ferite di varia entità e di almeno un altro cane aggredito e ucciso: tutti episodi questi avvenuti dall’inizio di questa estate e concentrati in una delegazione del quartiere Bruciati tra le vie Massardo, Noberasco e Arzuffo”.

Una trentina di famiglie hanno inviato un esposto in Comune e all’ASL per segnalare che un cane di grossa taglia condotto dal suo proprietario o conduttore senza guinzaglio o museruola si sarebbe reso responsabile dei gravi episodi di aggressività, ma nonostante le varie comunicazioni dei cittadini e a parte l’intervento dell’ASL per quanto di competenza, da parte del Comune non sembrerebbero essersi presi ancora concreti provvedimenti né sanzionatori, né ordinamentali né precauzionali.

“I cittadini (quelli educati, quelli rispettosi delle regole di civile convivenza, quelli che usano guinzaglio e paletta che per fortuna sono la stragrande maggioranza dei proprietari di cani) della delegazione Bruciati in argomento vivono una forte percezione di insicurezza, temendo per l’incolumità dei propri animali da compagnia oltre che per la loro, nel caso in cui si vedessero costretti ad intervenire a difesa dei loro cani- prosegue la nota – Proprio questi cittadini quelli in regola chiedono al Comune di tutelare la pubblica incolumità ed il decoro cittadino”.

“Ma il problema di maleducazione ed inciviltà di alcuni proprietari di cani riguarda tutto il territorio cittadino soprattutto in estate quando la popolazione degli ‘incivili’ aumenta insieme ai tanti ben accolti turisti. Questa è una problematica che riguarda non solo i proprietari di cani: pensiamo infatti ai rischi che potrebbe incorrere un bambino od un anziano nel caso in cui si dovesse trovare improvvisamente di fronte un cane libero senza guinzaglio e come nei casi sopra citati particolarmente aggressivo. Meglio prevenire che dover leggere l’ennesimo articolo di cronaca nera”.

“Alla luce di questi gravi episodi oltre alle consuete lagnanze per i rilevanti problemi di igiene ambientale determinati dalle deiezioni canine su aree pubbliche in genere, abbiamo sollecitato il sindaco ad emettere apposita ordinanza sostanzialmente per ordinare a tutti i proprietari o conduttori di cani degli stessi su area pubblica, particolarmente su marciapiedi, sedimi stradali, piazze, aree attrezzate, parchi gioco e giardini pubblici di condurre i cani al guinzaglio, di munirsi di apposita paletta o prodotto similare per la raccolta delle feci dei cani, di rimuovere immediatamente le feci stesse e di depositare le feci chiuse in sacchetti o involucri idonei, nei cassonetti stradali o – là dove mancano – nei cestini porta rifiuti, di utilizzare apposita museruola per i cani di grossa taglia o comunque pericolosi circolanti nei luoghi pubblici durante manifestazioni, fiere, mercati ecc. e ovunque vi sia raggruppamento di persone e nei pubblici esercizi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Roberto Scarlatta
    Scritto da Roberto Scarlatta

    Eh, bisognerebbe che i vigili girassero per quelle zone al fine di comminare le opportune contravvenzioni… ma il luogo è in collina, abbastanza isolato e quindi il rischio di prendersi una morsicata è ben del 1,0000000001%. Si rischia meno a porre la contravvenzione sotto il tergicristallo e …..via! Più veloce della luce!

  2. Scritto da El Rey del Mundo

    Tra specie simili non si screditeranno mai…