IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Accisa acqua pro-terremotati, Floris: “Comuni alle prese con un sito complicato, con un dominio delle isole Cocos”

Andora. I Comuni, alle prese con il versamento delle quote pro-terromotati raccolte attraverso la bollettazione dell’acqua, stanno incontrando non poche difficoltà con il sistema che appunto dovrebbe agevolare il trasferimento delle risorse allo Stato centrale. Il sistema è gestito dalla Cassa Conguaglio per il Settore Elettrico.

“Si tratta di denari che i cittadini hanno versato e sono stati chiamati a versare, che non sono degli enti locali ma devono andare a favore della ricostruzione nelle zone dell’Emilia colpite dal terremoto – spiega il sindaco di Andora, Franco Floris, già presidente della Commissione Finanze dell’Anci e ora nell’Ufficio di Presidenza nazionale – Ora però i Comuni si scontrano con la complessità del sistema per trasferire queste quote, ricevute attraverso i contributi obbligatori pagati dai cittadini in bolletta”.

L’aspetto curioso è che il sito della Cassa Conguaglio per il Settore Elettrico è ospitato su un dominio .cc. Ossia un dominio delle isole Cocos e Keeling, isolette situate in pieno Oceano Indiano e appartenenti al territorio australiano. Di solito un nome a dominio registrato per individuare attività particolarissime come Chinese Corporation o Country Club. Probabilmente in questo caso utilizzato per ricordare le due lettere iniziali dell’acrononimo della Cassa Conguaglio che si occupa di elettricità, gas e acqua: Ccse.

“Non si comprende perché il dominio di un ente pubblico debba essere in qualche modo associato alle isole Cocos – sottolinea il sindaco Floris – In ogni caso il sito che dovrebbe essere d’aiuto alle amministrazioni e non il contrario. I soldi raccolti attraverso le bollette dell’acqua sono dei cittadini e destinati ai terremotati”.

“I Comuni per trasferire questi denari devono utilizzare il sistema telematico della Ccse, attraverso un apposito modulo, ma si incontrano continue difficoltà e complicazioni. A noi preme che queste risorse arrivino speditamente a destinazione” conclude il sindaco di Andora.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da El Rey del Mundo

    Floris lascia perdere le Isole Cocos che già ti sei occupato ampiamente del Burkina Faso in tempi recenti.

  2. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Mi chiedo …..ma le accise legate al terremoto di Messina ….o alla diga….. Ci sono ancora?
    .
    È ora di cambiare ……..