Sport

Universiadi, canoa: Alberto Regazzoni si ferma ad un passo dalla medaglia ma può ancora sognare

alberto_regazzoni

Savona. Che beffa! Doppia delusione per Alberto Regazzoni nelle prime finali di giornata a Kazan.  L’atleta savonese nelle acque russe si ferma, in entrambe le finali in cui era impegnato, ai piedi del podio.

Pochi millesimi hanno separato l’azzurro da una medaglia che il savonese proverà a raggiungere nell’ultima finale in programma alle 14,00 ora italiana nel K2 500m con Manfredi Rizza.

Nella prima gara della mattina la delusione più cocente per il canottiere savonese che con Cecchini nel K2 200m chiude quarto a 0,073 millesimi dalla Polonia terza dietro a Russia e Slovacchia.

Poca fortuna per Regazzoni anche nella finale del K4 200m con Riccardo Cecchini, Manfredi Rizza e Carlo Cecchini: ancora quarto posto dietro, nell’ordine, a Russia, Ucraina e Polonia.

Delusione, dunque, per il portacolori azzurro che comunque si conferma ai vertici della specialità e che potrebbe ancora coronare il sogno medaglia nell’ultima gara.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.