IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tende sulla spiaggia di Varigotti: “Le autorità aspettano che si trasformi in un nuovo Malpasso”

Varigotti. “Domenica 21 luglio, ore 6: otto tende sulla spiaggia dei Saraceni a Varigotti. Le autorità, così solerti nell’intervenire per rimuovere reti e cartelli, pur informate la sera precedente, che fanno? Aspettano che la spiaggia dei Saraceni si trasformi in un nuovo Malpasso”. A dirlo è Gian Marco Bagliani, il rappresentante legale della società concessionaria che ha posto la recinzione metallica nella spiaggetta di ponente, sollevando il “caso” dell’ostacolo al libero transito.

La società milanese, infatti, ha installato la rete e i cartelli di divieto d’accesso per circoscrivere la scogliera sulla quale ha concessione demaniale marittima. Dopo le polemiche sollevate dai bagnanti che volevano accedere al libero arenile, ha aperto il varco per il passaggio. Bagliani sottolinea come la parte di spiaggia più ampia, però, venga presa d’assalto dai campeggiatori senza che le autorità preposte intervengano.

Il comandante della polizia municipale finalese, Eugenio Minuto, risponde: “Le questioni che pone sono diverse, come tali possono e debbono essere trattate. Le autorità, pur informate un po’ da tutti di un po’ di tutto, sono sul campo per contrastare gli ‘effetti collaterali’ dei weekend estivi, come avviene da sempre. Con questa premessa, il problema che evidenzia sarà oggetto di specifici servizi notturni nei prossimi giorni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. carlodifinale
    Scritto da optimus prime

    Anche a me non piace vedere le tende in spiaggia, ma se lasciano pulito e le rimuovono entro le 8 del mattino non ci trovo nulla di male.
    E’ ovvio che alberghi e camping ci rimettono, ma se provassero ad offrire qualcosa di più a prezzi meno esagerati sarebbe un incentivo a far tornare i clienti.
    E che dire dei parcheggi? 1,80 Euro all’ora?!?!!? se lascio l’auto in diveto di sosta (Euro 39) mi costa di meno che lasciarla in sosta nelle strisce blu per una giornata!!!!

  2. mugugnolibero
    Scritto da mugugnolibero

    L’articolo ripropone l’italico vizio di chi, colto con le mani nella marmellata, non sa far altro che dire “ok..mi avete preso…ma guarda che anche quel bimbo li sta rubando la marmellata..e anche quello..e anche quello….”…

  3. Belan
    Scritto da Belan

    Premetto che a me non piace andare al mare e preferisco la montagna.

    Ma perchè invece non si chiedono come mai non ci sono spiagge libere? In Liguria siamo una vergogna!!!!!!!!!!
    Preoccupano di piu’ le tende per chi cerca di trovare un posto invece di quello schifo di bagni a pagamento dove rende privato anche cio’ che non è!!!

    Solo 12 comuni su 63 rispettano la norma. E raggiungerle è sempre difficile. La norma prevede che almeno il 40% del litorale sia accessibile a tutti e attrezzato,nel Savonese Noli, Spotorno e Alassio si attestano intorno al 14%, Albissola al 13%.

    Il mare è di TUTTI!

  4. Scritto da Panaro Line

    ……….“chi ha peccato scagli la prima pietra”, forse non è questa la frase che Gesù disse sul Monte degli Ulivi ma sicuramente è appropriata alla Baia dei Saraceni e da chi la frequenta.
    Che tristezza leggere che qualcuno nota le tende abusive sulla spiaggia di fronte solo perché ha dovuto riaprire la recinzione sul molo e ha dovuto togliere i cartelli con il divieto di accesso.
    A Finale c’è tanto da fare. In tutti i giorni dell’anno ci sono situazioni negative di ogni genere da seguire e segnalare alle istituzioni affinché siano risolte e questo va fatto costantemente in buona fede e per la soddisfazione di migliorare la qualità della vita di chi vive o trascorre le vacanze in un paese meraviglioso come Finale.
    Cerchiamo di cambiare approccio, non guardiamo gli altri solo quando ci sentiamo toccati, facciamo una buona autocritica a noi stessi senza chiudere il nostro orticello pensando di aver risolto il problema.

  5. Scritto da vic

    Transitando sull’Aurelia dal Malpasso fino a Pietra alle 6 del mattino la spiaggia sembra un campeggio…. Molto igienica la postazione delle tende allo sbocco del Pora , e comunque se non c’e posto in spiaggia dormono in auto e nelle sdraio sull’Aurelia……provare per credere !!!

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.