Savona, si conclude la prima “tranche” del progetto “Madunette Ae Furnaxi”

madonette ae fornaxi

Savona. Venerdì 2 agosto, alle ore 19, nella Chiesa Parrocchiale di N.S. della Neve alle Fornaci si concluderà la prima “tranche” del Progetto “Madunette Ae Furnaxi” avviato dall’Associazione Judax Agorà nell’a.s. 2012-2013 con le Scuole Primarie del Quartiere Astengo, XXV Aprile e la partecipazione del Laboratorio Espressivo C.T.P.P. Asl 2 di via Amendola condotto dalle operatrici Rosalba Quacquarelli, Angela Intili, Fausta Russo.

Grazie alla fattiva collaborazione del Lions Club Savona Torretta, che ha provveduto alla posa in opera dei 68 piatti “mariani” prodotti dai bambini (25), dai pazienti (5) e da 38 ceramisti di Savona e Albisola, con il sostegno e il patrocinio del Comune di Savona, verrà presentato il Progetto partito dalla scoperta negli anni scorsi di un bellissimo piatto bianco-blu Antico Savona sul sovrapporta del civ. 30 di via Saredo databile ai primi del ‘700. L’Associazione Judax Agorà ha, così, pensato di restituire al Borgo parte della sua “anima artigianale” (attivissime qui erano le fabbriche di mattoni e stoviglie) prima della festa patronale della Madonna della Neve il 5 di agosto, costruendo un ‘percorso mariano’ sopra i portoni degli edifici lungo la sua via più antica, via Saredo, proposto alla città come investimento culturale e originale itinerario turistico che, sempre grazie all’illuminata e generosa attenzione del Lions Club Savona Torretta, dovrebbe completarsi entro l’anno con una pubblicazione contenente anche interventi di storici dell’arte.

Non tutti sanno, infatti, che sulla volta della Chiesa il pittore nolese Rovero tra il 1867 e il 1869 ha affrescato la leggenda di Santa Maria della Neve a Roma, che sul portale della Chiesa spicca una bella statua marmorea di N.S. della Neve di Antonio Brilla e che l’edicoletta in pietra scura addossata al muro dell’Asilo delle Suore della Neve reca l’iscrizione “Mater Misericoredie Gian Battista Serisola 1660”: un patrimonio culturale e artistico che appartiene a tutto il quartiere. La presentazione sarà seguita da un piccolo aperitivo “fornacino”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.