IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Labrador trovato morto nel lago di Osiglia, il gruppo su Facebook parte civile con la fondazione “Virio”

Osiglia. Il gruppo nato su Facebook è pronto ad agire per vie legali contro il 39enne di Millesimo, iniziali Massimo P., responsabile dell’atroce fine del giovane labrador di sei mesi legato e poi gettato nel lago di Osiglia. Il gruppo, arrivato ormai ad 800 persone, si muoverà a livello legale con la fondazione animalista savonese “Virio” che si costituirà parte civile nel procedimento penale a carico del 39enne di Millesimo, che era stato individuato dalla polizia municipale che ha eseguito le indagini.

“Servono persone motivate, serie, che abbiano intenzione di proseguire seriamente fino al termine dell’iter. Persone che abbiano voglia e motivo di vendicare, legalmente, quello che è successo – afferma il portavoce del gruppo -. La fondazione “Virio” si prefigge di rappresentare persone serie e motivate, e sono certo di poter contare su tutti voi”.

“Parleremo di cortei, manifestazioni e eventi in un secondo momento, ora la pratica legale è quella che conta più di tutte: vi invito pertanto a mantenere la calma, a non prendere questo passo alla leggera, e a non commettere nulla che possa danneggiare l’immagine di tutto quello che stiamo facendo. Per permettere alla persona che rappresenta la fondazione, e che rappresenterà tutti noi, di poter lavorare seriamente con i legali, serve tutta la nostra collaborazione e serietà”.

“Pertanto, in 24 ore a partire da ora, potreste non trovare disponibile la funzione di inserire post e commenti. I nostri legali si sono attivati fin da subito per procedere, non appena avranno un mandato firmato dalla fondazione potranno capire se il procedimento penale è già in corso, e a che punto è, per questo motivo la vostra adesione è urgente. Confido in tutti Voi, spero che nessuno si tiri indietro, e spero che il nostro obiettivo si raggiunga il prima possibile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giuss

    la pagina facebook segnalata “non è al momento disponibile”. chiedo a Roberto Scarlatta di rendere disponibili i dati del mostro.

  2. fabryd
    Scritto da fabryd

    @evangelizzatore
    Probabilmente un giorno, quando non ci saranno più interventi idioti a fronte di una simile barbarie, PROBABILMENTE potremmo dire che non c’è più bisogno si queste azioni di sensibilizzazione

    @fede9999
    secondo te quando vengono compiute simili atrocità su persone c’è bisogno di sensibilizzare le persone o ci arrivano da sole? quantomeno non ci sono commenti idioti tipo “era solo un cane” o “basta con sto cazzo di cane”… e cmq cosa vuol dire “ne avrebbero parlato una mattinata al bar e niente più”???? ci sarebbero delle indagini che vanno avanti e fior fiore di quattrini pubblici per svolgere le indagini (vedi es. caso Yara)… semmai è il caso del cane che fa parlare una mattinata al bar e niente più senza queste azioni di sensibilizzazione.

  3. Roberto Scarlatta
    Scritto da Roberto Scarlatta

    Evangelizzatore! Nessuno ti obbliga a guardare l’indignazione che giustamente suscita questo caso: personalmente mi fa più pena la povera cagnolina che certe rumente che si scoppiano l’elemosina degli idioti in alcool e sigarette!

  4. Scritto da Evangelizzatore

    Si ma basta con sto cazzo di cane. Un episodio brutto e vergognoso, ma credo che abbia avuto la giusta attenzione. Ora basta. Perchè gli italiani non si sbattono tanto per altri problemi che li riguardano?

  5. Roberto Scarlatta
    Scritto da Roberto Scarlatta

    Ho salvato la foto dove ci sono i dati di quel bastardo! Nel caso che la levassero!

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.