Attentato incendiario al "BFly", lo staff: "Serate rimandate, grazie per il sostegno". Su Facebook scatta la polemica - IVG.it
Cronaca

Attentato incendiario al “BFly”, lo staff: “Serate rimandate, grazie per il sostegno”. Su Facebook scatta la polemica

Image0003

Loano. Dopo lo shock e l’amarezza, arriva la comunicazione ufficiale via Facebook dello staff del “BFly”.

“Causa atti vandalici che hanno colpito il BFly Beach Club, le serate di domani sera e sabato sono rimandate a settimana prossima – si legge sul profilo della discoteca loanese, vittima, nelle scorse ore, di un attentato incendiario – Lo staff Vi aspetta come sempre Venerdì sera in terrazza lounge, presso il Ristorante Zeffirino (YCML) dalle 20.30 alle 01.00 e domenica pomeriggio dalle 14.30 in poi nell’Area Bfree del BFly Beach (party in spiaggia). Tante parole sarebbero di troppo, tutti i nostri addetti sono già al lavoro da questa mattina al cento per cento delle loro capacità. Confidiamo nelle forze dell’ordine e Vi ringraziamo per il Vostro sostegno, sostegno che ci ha sempre spinto a dare il massimo”.

La vita notturna del locale loanese rimane dunque “calda”, e non per il rogo che ha distrutto parte degli arredi di uno dei ritrovi più in voga della movida estiva. Tutti sono al lavoro per tamponare i danni causati da chi, armato di taniche di benzina, ha provocato le fiamme che si sono sprigionate alle 5 di questa mattina, notate da alcuni pescatori che hanno dato l’allarme.

Intanto, sempre su Facebook, si accende la discussione tra chi ironizza contro coloro che, da sempre, si lamentano per gli schiamazzi notturni provenienti dal locale (“Ora chi si lamenta potrà dormire sonni tranquilli”, “Chi in questi anni ha fomentato l’odio verso la movida loanese dovrebbe farsi un esame di coscienza”, sono solo alcuni dei commenti) a chi invita ad andarci cauti (“Ma non scherziamo, un conto è mugugnare, un conto è dare fuoco ad un locale”) a chi esprime la propria solidarietà semplicemente, e senza polemizzare.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.