IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Addio a Vincenzo Cerami: un anno fa a Loano la sua lezione di vita e di scrittura foto

Loano. Il grande sceneggiatore, poeta e scrittore Vincenzo Cerami è scomparso a Roma, a 72 anni, dopo una carriera poliedrica spesa nei più svariati settori della creatività e della narrazione. Ha firmato i copioni con Bertolucci, Citti e Albanese, ma la sua collaborazione più nota è quella con Roberto Benigni.

Cerami aveva esordito nel cinema come aiuto regista di Pier Paolo Pasolini, poi ha consegnato al grande schermo le sue storie (è suo “Un borghese piccolo piccolo”, portato sullo schermo da Monicelli con Sordi) e infine il sodalizio con Benigni ha portato ai blockbuster “Il piccolo diavolo”, “Johnny Stecchino”, “Il mostro”, nonché il pluripremiato “La via è bella”, candidato all’Oscar nel 1999 e vincitore di tre statuette.

Narratore brillante e versatile, si è misurato con tutti gli stili e i generi, dal racconto alla poesia, dal teatro al cinema, appunto, nel quale è presto diventato uno dei più importanti sceneggiatori italiani. L’anno scorso Cerami ha partecipato ad una giornata della “DreamerSchool” di “Color Your Life” a Loano.

In quell’occasione, a proposito delle tecniche di sceneggiatura, aveva detto a IVG.it: “Il modo di scrivere si è molto modificato, sono cambiati i tempi ed i ritmi, prima i film erano composti da scene più lente, si poteva vivere le atmosfere ed i personaggi, ora è tutto più veloce, con sequenze in continuo cambiamento, quindi il racconto deve essere stringente, senza indugiare troppo…Insomma arrivando dritti al sodo, al messaggio da trasmettere…D’altronde la scrittura e la sceneggiatura è un modo di vivere, specchio dei tempi e delle epoche che si vivono”.

Era la prima volta che visitava Loano: “Me la sono goduta, sono andato al mare e ho visto una cittadina bellissima e devo dire molto pulita. Un’immagine d’Italia rimasta nelle cartoline. Una cittadina ospitale e devo dire che mi è piaciuto molto il modo di fare delle persone, alla faccia delle dicerie sui liguri, e penso che tornerò… Difficile scrivere un film, perché quando una città è così bella bisognerebbe mettere in scena un giallo, un thriller, più è linda la città e più fa spavento qualcuno o qualcosa di mostruoso”.

“Caro Vincenzo, oggi più che mai un grande applauso all’ amicizia che ci ha legati e continuerà a vivere con noi e a essere il principio ispiratore della fondazione Color Your Life, che anche tu con la tua sensibilità e vivace intelligenza hai contribuito a creare. Oggi qui al Color Campus di Loano i Color ricordano affettuosamente il loro maestro Vincenzo Cerami per la sua intensa partecipazione ai loro progetti di crescita” ha commentato il fondatore di Color Your Life William Salice ricordando l’amico Vincenzo Cerami.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.