100 kg di marijuana sequestrati dai carabinieri nella piana albenganese - IVG.it
Cronaca

100 kg di marijuana sequestrati dai carabinieri nella piana albenganese

Piantagione Marjuana Albenga

Albenga. Oltre 100 kg di sostanza stupefacente posta sotto sequestro con ben 270 piante scoperte dai carabinieri in una serra della piana albenganese. L’operazione antidroga è stata portata a termine dai militari della Stazione di Cisano sul Neva con il Nucleo Operativo e Radiomobile di Alassio. In manette con l’accusa di detenzione e coltivazione a fini di spaccio è finito Luigi P., 38 anni, di Albenga ma originario di Salerno, di professione coltivatore diretto, mentre Andrea S., 40enne, anch’egli di Albenga ma proveniente da Torino, è stato denunciato a piede libero. Entrambi sono pregiudicati.

L’indagine è partita da alcune vaghe segnalazioni e rumors arrivati ai carabinieri, che hanno così deciso di approfondire le informazioni ricevute. Dopo aver perlustrato varie zone (anche con l’ausilio dell’elicottero) i militari si sono imbattuti nella serra e in una vera e propria piantagione di marijuana, in località Cianboschi, nella piana ingauna.

A quel punto hanno atteso l’arrivo dei possibili responsabili e dopo due giorni di appostamenti è arrivato all’interno della serra Luigi P., che è stato fermato e tratto in arresto. La serra, dotata di impianto di irrigazione ben congegnato, era stata presa in affitto dai due per la coltivazione ed i carabinieri, risalendo allo stesso contratto di affitto, hanno così individuato l’altro complice, Andrea S., anche lui finito agli arresti con la medesima accusa.

Secondo quanto appreso i proprietari della serra risultano totalmente estranei alla vicenda. Sono ancora in corso accertamenti da parte dei carabinieri sul “giro” dei due arrestati, considerato anche l’ingente quantitativo di droga sequestrato.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.