Altre news

“SoccorritoriAlassio”: “Una ‘tassa’ sul trasporto in ambulanza a carico di chi viene soccorso perché ubriaco”

movida, discoteca, alcol e giovani

Alassio. “SoccorritoriAlassio” ed “AlassioSoccorso” lanciano una nuova battaglia contro l’assunzione di bevande alcooliche alla guida.

Portando ad esempio l’iniziativa messa in atto dalla giunta provinciale di Trento, il coordinatore del gruppo, Marco Forno, chiede alle forze politiche regionali che venga emanato un provvedimento urgente affinché avvenga una compartecipazione delle spese di trasporto in ambulanza a carico di coloro il cui accesso al pronto soccorso sia legato allo stato di ebbrezza.

“Tale provvedimento – dice Forno – indurrebbe il cittadino coinvolto a riflettere sui propri comportamenti autolesivi ponendosi come misura di prevenzione e possibile contatto coi i servizi preposti per la riabilitazione dell’eventuale dipendenza da alcool”.

In pratica l’idea è quella di una “tassa” sul soccorso a carico di chi viene trasportato in ambulanza al pronto soccorso perché ubriaco. L’esperimento è già in vigore a Trento e dintorni, dove, per chi ha alzato troppo il gomito, la giunta provinciale ha deciso per un contributo pari a 200 euro. Un bel deterrente, soprattutto in un momento di crisi come questo.

“D’estate, e in particolare ad agosto, non si contano le uscite per ragazzini che, dopo una serata in discoteca, non si reggono in piedi perché hanno abusato di alcol e droghe – racconta Forno – Forse mettere mano al loro portafoglio li porterà ad essere più responsabili. Questa è la nostra proposta e questa la nostra speranza. Anche perché in estate siamo sempre in emergenza e soccorrere giovani che hanno bevuto troppo solo per stordirsi e divertirsi potrebbe impedirci di far fronte a emergenze più gravi: da un incidente a chi ha avuto un malore, e di certo senza cercarselo”.

“SoccorritoriAlassio” nasce all’unione di buona parte dei militi di Croce Rossa e Croce Bianca di Alassio. Il gruppo, inizialmente nato allo scopo di offrire maggiore assistenza in urgenza 24 ore su 24 a beneficio della cittadinanza, si è sviluppato con l’attività di prevenzione di incidenti stradali dovuti all’uso di alcool e droghe alla guida.

Dal prossimo autunno vedranno la luce le sessioni di prevenzione all’interno degli istituti superiori cittadini, durante le quali i volontari e le forze dell’ordine illustreranno, ognuno per la sua competenza, i rischi fisici e legali legati alla guida sotto effetto di alcool e droga.

Nell’immediato, a partire dal prossimo mese di luglio, questi volontari stazioneranno all’esterno di discoteche e locali notturni al fine di sensibilizzare maggiormente l’utenza sui pericoli dovuti all’eccessivo consumo di bevande alcooliche alla guida. I militi, muniti di alcool test, potranno offrire su richiesta la possibilità di effettuare un’alcolimetria gratuita. A ciò si aggiunge l’originale proposta di oggi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.