Sottrazione di denaro ad anziani, l'avvocato Borgna resta in carcere: gip respinge istanza domiciliari - IVG.it
Cronaca

Sottrazione di denaro ad anziani, l’avvocato Borgna resta in carcere: gip respinge istanza domiciliari

avvocato Cinzia Borgna

Savona. Resta in carcere l’avvocato Cinzia Borgna, il legale savonese finito agli arresti con l’accusa di aver sottratto denaro agli anziani e ai soggetti incapaci di intendere e volere dei quali era amministratore di sostegno. Il giudice per le indagini preliminari Donatella Aschero ha infatti respinto l’istanza dei difensori della donna, gli avvocati Fausto Mazzitelli e Andrea Vernazza, ed ha confermato la misura di custodi cautelare.

Durante l’interrogatorio la professionista si era difesa sostenendo di avere prove giustificative del suo operato. “Ho dato tutte le somme ai badanti” aveva riferito al giudice delle indagini preliminari. Secondo quanto contestato dagli investigatori, il legale avrebbe intascato somme ingenti (nell’ordine di 750 mila euro complessivi) dai conti di due anziani. Fatti che risalirebbero al periodo tra il 2010 e il 2013 e che le sono costati le accuse di peculato e falso ideologico.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.