IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Schianto nel porto di Genova, domani i funerali. Si cerca l’ultimo disperso

Genova. Si svolgeranno domani pomeriggio alle 17 i funerali delle vittime della terribile tragedia avvenuta nel porto di Genova, con la nave Jolly Nero che si è schiantata contro la torre piloti al molo Giano. Ancora manca la conferma, ma la cosa certa è che le esequie saranno celebrate dal cardinale Angelo Bagnasco nella cattedrale di San Lorenzo.

Intanto, proseguono senza sosta le ricerche di Gianni Jacoviello, l’ultimo dei dispersi. Ieri, invece, si è svolta una riunione tecnica in Prefettura, in cui si è anche deciso un corteo che nel giorno dei funerali partirà dalla Capitaneria di Porto.

Successivamente si è svolto un sopralluogo nella cattedrale di San Lorenzo per l’organizzazione dei servizi e della sicurezza, vista la presenza delle massime cariche istituzionali. Compatibilmente con gli impegni pubblici, a Genova è atteso anche il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Intanto, in consiglio regionale minuto di silenzio per le vittime del terribile incidente. Molto toccante e commosso il momento in cui il presidente del consiglio, Rosario Monteleone, ha letto i nomi delle vittime e dei feriti. “Mentre si sta ancora cercando l’ultimo disperso – ha dichiarato – Genova ora resta in attesa di conoscere la verità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.