Pallanuoto, finale per il quinto posto: la Rari cede nel quarto tempo, il Posillipo fa sua la prima sfida - IVG.it
Sport

Pallanuoto, finale per il quinto posto: la Rari cede nel quarto tempo, il Posillipo fa sua la prima sfidarisultati

Rizzo-Petkovic

Savona. Lo scorso anno la dirigenza della Rari Nantes Savona aveva riflettuto a lungo sull’opportunità o meno di prendere parte alla Len Euro Cup. La decisione fu positiva e il cammino in coppa condusse i biancorossi alla semifinale. Quest’estate, quasi certamente, il problema non si porrà. Ai savonesi, infatti, rischia di sfuggire anche il quinto posto nei playoff, l’ultimo buono per accedere alle competizioni europee.

Questa sera, alla Zanelli, la Blu Shelf Carisa è stata piegata a domicilio dal Posillipo per 12 a 11. Gara 2 si giocherà nella piscina Scandone di Napoli sabato 18 maggio alle ore 21,30. Riaprire i giochi non sarà impresa facile.

Prima dell’inizio dell’incontro, su richiesta della Rari Nantes Savona accolta dalla Federazione Italiana Nuoto, è stato osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime dell’incidente accaduto nel porto di Genova, i cui funerali si sono svolti nel pomeriggio.

La partita, inizialmente, si è messa nel verso giusto per i padroni di casa. Pur senza mai prendere il largo, i biancorossi hanno a lungo condotto nel punteggio. Avanti 4 a 3 alla fine del primo tempo, a metà gara il Savona è arrivato sul +2.

Nel terzo tempo il Posillipo ha ridotto il divario, pagando però due espulsioni: quelle di Rossi a 5’51” dalla fine e di Renzuto Iodice per proteste a 3’17”. Nel Savona ha raggiunto tre falli Alesiani a 3’54” dal termine della frazione.

Le pesanti assenze, ultima delle quali quella di Deserti, hanno finito per condizionare la prestazione dei biancorossi. Alla lunga l’ha spuntata la maggiore esperienza della squadra ospite, nonostante altre due uscite per raggiunto limite di falli, di Foglio e Gallo, rispettivamente a 2’43” e 13″ dalla sirena.

Nell’ultimo periodo il Posillipo ha messo a segno l’aggancio e operato il sorpasso. Alla Blu Shelf Carisa non sono bastati tre rigori trasformati da Rizzo e il 6 su 12 in superiorità. Il Posillipo è andato a segno 7 volte su 13 occasioni con l’uomo in più e ha siglato due rigori con Gallo.

Il tecnico savonese Andrea Pisano analizza così il match: “E’ un peccato perché sembrava che la partita fosse impostata bene anche in attacco. Abbiamo giocato bene, dispiace per alcuni episodi che si sono girati a loro favore”.

Il tabellino:
Blu Shelf Carisa Savona – C.N. Posillipo 11-12
(Parziali: 4-3, 3-2, 2-3, 2-4)
Blu Shelf Carisa Savona: Antona, Alesiani, Damonte 2, Petrovic 2, Michelotti, Rizzo 4, M. Janovic 2, Fulcheris, G. Bianco 1, Rubino, J. Colombo, Crino, Rolle. All. Pisano.
C.N. Posillipo: Negri, Scalzone, Rossi 1, Foglio, Mattiello 4, Toth 2, Renzuto Iodice, Gallo 3, Kovacs, Bertoli 1, Baraldi, Saccoia 1, Ferrone. All. Occhiello.
Arbitri: Leonardo Ceccarelli (Firenze) e Fabio Collantoni (Porto Santo Stefano). Delegato Fin: Walter Trovò (Genova).

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.