IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festa dell’Inquietudine: incontro con gli studenti del Liceo Issel

Finale Ligure. Proseguono le iniziative di avvicinamento alla sesta Festa dell’Inquietudine, che si terrà dal 31 maggio al 2 giugno a Finale Ligure.
Martedì 14 maggio, dalle 16 alle 19, gli studenti del Liceo Issel presenteranno presso la Sala delle Capriate dell’Oratorio de’ Disciplinanti di Finalborgo i progetti realizzati durante l’anno scolastico sugli intrecci tra musica, arte e letteratura.

Dopo i saluti del sindaco di Finale Ligure, Flaminio Richeri, e della preside del Liceo Issel, Francesca Palmonella, Dario Caruso, musicista e vice presidente del Circolo degli Inquieti, parlerà di “Muse e le sirene: intrecci tra poesia e canzone”. Seguiranno gli interventi dei docenti e degli studenti del Liceo sui temi “Poesia e canzone: la voce dell’anima”, “Parole, immagini e musica: il tema della luce”, “Traduzioni, tradizioni e tradimenti: il problema della traduzione del testo in musica” e “Giochi tra letteratura e canzone d’autore”.

“Le nuove generazioni vivono nella società post-industriale del 21° secolo, “la società della conoscenza”, e frequentano una scuola che ha come riferimento la società industriale del 20° secolo. – dicono al Circolo degli Inquieti – Al di là delle competenze tradizionali, che continuano ad essere essenziali, devono interiorizzare, attraverso azione e interazione, la cultura del nuovo mondo digitale e connesso. Quattro gruppi di competenze-chiave per il 21° secolo sono spesso citati nella letteratura: competenze sociali- cooperazione, conoscenza intelligente e pertinente, competenze di apprendimento e competenze di comunicazione”
“Queste competenze non si imparano solo teoricamente ma vanno agite. – aggiunge il presidente del Circolo, Elio Ferraris – Nell’ambito delle iniziative di preparazione alla Festa dell’Inquietudine il progetto “Virtù e Conoscenza” del Liceo Issel ha impegnato gli studenti in alcuni percorsi, realizzati durante l’anno scolastico 2012 – 2013, che hanno per tema gli intrecci tra musica, arte e letteratura, con l’obiettivo di sviluppare le competenze base del 21° secolo”.

“La Festa dell’Inquietudine, che ha contribuito a mantenere, in questi anni difficili, l’attrattività del Finalese, intende ottenere effetti sociali, culturali e ambientali in aggiunta al ritorno economico, che rimane fondamentale. – dichiara il sindaco di Finale Ligure Flaminio Richeri – Il progetto Issel che affronta un importante tema di innovazione e cambiamento sviluppato dai giovani per i giovani, si inquadra in quest’ottica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.