“Cantare e portare la Croce”: tappa all’Assunta di Varazze - IVG.it
Altre news

“Cantare e portare la Croce”: tappa all’Assunta di Varazze

Cosseria - crocefisso

Varazze. Dopo il grande successo di venerdì scorso a Calice – con un oratorio di san Carlo gremito di pubblico attento e partecipe per i canti del Coro San Biagio di Finalborgo, del Collegium Musicum Sancti Sebastiani Gameraniensis e del Coro Polifonico di Valleggia – “Cantare e portare la Croce” prosegue domani, venerdì 10 maggio alle 21, col secondo appuntamento presso l’oratorio di N.S. Assunta a Varazze. Stavolta i protagonisti della serata saranno il Coro “Anton Bruckner” di Savona, la Corale “Santa Maria” di Cogoleto e le “Voci Bianche” di Valleggia. La rassegna torna dunque a Varazze dopo le fortunate esperienze negli oratori di san Bartolomeo (2010) e san Giuseppe (2011) con tre prestigiose presenze.

Il “Bruckner”, fondato nel 1987 mira principalmente alla ricerca e proposizione delle composizioni vocali d’autore, sacre e profane, dal tardo ottocento a oggi. Si è esibito in molti concerti, sia a cappella che con accompagnamento orchestrale e ha partecipato a diverse rassegne, concorsi, manifestazioni concertistiche valendosi della collaborazione di artisti del panorama italiano ed internazionale. Dopo una breve pausa ha ripreso l’attività nel 2011, sempre guidato dal maestro Marco Esposto.

La corale “Santa Maria” fondata nel 1979 dal parroco don Vincenzo Delfino e dal M° Michele Fancello per le funzioni liturgiche della comunità dove oggi compartecipa, anche grazie alla musica, alla crescita formativa dei giovani della parrocchia di Cogoleto. Il repertorio di gregoriano e polifonia sacra, è stato poi ampliato con spiritual e canti popolari. Ha partecipato a concerti, rassegne, convegni diocesani, regionali e nazionali, riscuotendo consensi di critica e pubblico. Dal 2002 il maestro di cappella è Raffaele Cattani.

Il coro “Voci bianche” è una splendida realtà, attiva da oltre trent’anni nella parrocchia del SS.Salvatore a Valleggia: con i suoi corsi di preparazione musicale diretti dal M° Marco Siri, con Patrizia Aimo e Angela Durante, avvia i giovanissimi all’attività corale. Nelle prove settimanali si insegnano le note, ma soprattutto lo stare insieme. Impegnato anche autonomamente in Messe e concerti, ha cresciuto generazioni di ragazzi: alcuni hanno poi continuato a cantare in altri cori, su tutti il Polifonico di Valleggia.

La manifestazione, ormai diventata una piacevole realtà per il nostro territorio, è promossa dal Priorato diocesano delle Confraternite col Coordinamento diocesano delle corali e la Diocesi di Savona-Noli e vanta anche il patrocinio della Provincia di Savona e dei Comuni di Savona, Calice Ligure, Varazze, Stella e Quiliano. Visto il grande successo delle prime tre edizioni, l’evento prosegue con crescente entusiasmo e sempre più cori: quest’anno sono ben 12, tre gruppi in più del 2012! L’iniziativa è dedicata al priore diocesano Giovanni Priano, scomparso nel settembre 2011 e fra i primi sostenitori del progetto, e a Gianni Genta, cantore e cristante, scomparso nel 2009, che anticipava nella sua persona la fortunata collaborazione di cori e confraternite. Appuntamenti successivi saranno a venerdì 17,a Gameragna, nell’oratorio dei santi Sebastiano e Rocco con il coro “Città di Albisola Superiore” e i savonesi, “Concentus Mater Miserticordiae” e “San Pietro” quindi venerdì 24 in Santa Rita a Savona, sede dell’Arciconfraternita della SS.Trinità, con il coro “Beato Jacopo da Varagine”, il Coro “Guido d’Arezzo di Carcare e la Corale Polifonica Cellese.

Tre cori in ciascuna delle quattro serate, tutte di venerdì a sottolineare l’impegno penitenziale incarnato dalle confraternite. Dulcis in fundo, domenica 26 maggio il Convegno diocesano delle corali a Valleggia alla presenza del vescovo Vittorio Lupi.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.