Calice, rassegna di cori negli oratori diocesani

coro

Calice L. Inizia stasera alle 21, presso l’oratorio di san Carlo a Calice Ligure, la quarta edizione di “Cantare e portare la Croce”, rassegna di cori negli oratori diocesani: protagonisti dell’appuntamento di esordio saranno il Coro “San Biagio” di Finalborgo, il Collegium “Sancti Sebastiani Gameraniensis” e il Coro Polifonico di Valleggia.

La manifestazione, ormai diventata una piacevole realtà per il nostro territorio, è promossa dal Priorato diocesano delle Confraternite col Coordinamento diocesano delle corali e la Diocesi di Savona-Noli e vanta anche il patrocinio della Provincia di Savona e dei Comuni di Savona, Calice Ligure, Varazze, Stella e Quiliano. Visto il grande successo delle prime tre edizioni, l’evento prosegue con crescente entusiasmo e sempre più cori: quest’anno sono ben 12, tre gruppi in più del 2012.

L’iniziativa è dedicata al priore diocesano Giovanni Priano, scomparso nel settembre 2011 e fra i primi sostenitori del progetto, e a Gianni Genta, cantore e cristante, scomparso nel 2009, che anticipava nella sua persona la fortunata collaborazione di cori e confraternite. Appuntamento successivo venerdì 10 a Varazze, nell’oratorio dell’Assunta con Concentus Mater Misericordiae di Savona, Corale “Santa Maria” di Cogoleto e le “Voci Bianche” di Valleggia.

Venerdì 17, tappa a Gameragna, nell’oratorio dei santi Sebastiano e Rocco con il coro “Città di Albisola Superiore” e i savonesi, “Anton Bruckner” e “San Pietro”. Venerdì 24 appuntamento in Santa Rita a Savona, sede dell’Arciconfraternita della SS.Trinità, con il coro “Beato Jacopo da Varagine”, il Coro “Guido d’Arezzo di Carcare e la Corale Polifonica Cellese. Tre cori in ciascuna delle quattro serate, tutte di venerdì a sottolineare l’impegno penitenziale incarnato dalle confraternite. Dulcis in fundo, domenica 26 maggio il Convegno diocesano delle corali a Valleggia alla presenza del vescovo Vittorio Lupi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.