Borghetto Santo Spirito, polizia municipale: interrogazione dei consiglieri di opposizione - IVG.it
Politica

Borghetto Santo Spirito, polizia municipale: interrogazione dei consiglieri di opposizione

comune borghetto

Borghetto Santo Spirito. Un’interrogazione in merito agli articoli usciti sulla stampa locale ed inerenti gli ultimi avvenimenti che hanno coinvolto il comando della polizia municipale. Ad avanzarla, in Consiglio comunale a Borghetto Santo Spirito, i consiglieri d’opposizione Roberto Moreno, Bruno Angelucci, Pier Paolo Villa.

I consiglieri chiedono una serie di chiarimenti, “considerate le consistenti divergenze nella narrazione dei fatti tra differenti articoli di differenti testate e vista la necessità di comprendere quale sia la versione ufficiale e reale di quanto accaduto”.

Questi, nel dettaglio, i punti dell’interrogazione:
1) se si sia trattato di “diverbio senza nessun scontro fisico” oppure di “botte tra vigili” con “spintoni e schiaffi tra due agenti”;
2) per quale motivo non vi é stata nessuna comunicazione dell’assessore competente e del sindaco atta a chiarire i fatti oppure smentirli qualora non siano accaduti;
3) quali siano i provvedimenti assunti dalla giunta comunale in merito;
4) quali siano i provvedimenti presi dal segretario comunale;
5) se sia stata aperta una indagine interna per chiarire gli accadimenti;
6) se siano stati presi dei provvedimenti disciplinari;
7) se è vera la notizia che a seguito degli accadimenti sia stato presentato da uno degli agenti coinvolti un certificato medico di 30 giorni;
8) quali provvedimenti dovrà prendere l’ente a seguito della presentazione del certificato medico specificato al punto 7;
9) se siano state presentate delle denunce alle autoritá competenti a seguito degli accadimenti dei giorni scorsi;
10) se visto l’accaduto non si ritenga opportuno procedere senza indugio con l’assegnazione definitiva del ruolo di comando della polizia municipale.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.