Andora, il Tar dà ragione al Comune: lo stabilimento Bagni Sole Mare diventerà spiaggia libera

Andora - boa ondametrica

Andora. Il Tar di Genova, con sentenza n. 635 del 2013, ha respinto il ricorso della società Europea Turismo e Commercio sas, contro il provvedimento con il quale il Comune di Andora nel 2012 aveva dichiarata la decadenza della concessione demaniale e contestualmente ordinato il rilascio dell’area, una spiaggia di ben 7000 metri quadrati, utilizzata dallo stabilimento balneare “Bagni Sole Mare”, situata davanti dell’ex Complesso Ariston di Andora.

Gli Uffici Tecnici del Comune di Andora, con successivi sopralluoghi effettuati nel 2010 e 2011, avevano, infatti, riscontrato svariate irregolarità commesse dalla concessionaria consistenti nell’esecuzione di opere edilizie senza titolo abilitativo e nell’abbandono incontrollato di rifiuti ed avevano di conseguenza avviato anche il procedimento volto alla decadenza della concessione demaniale ed il relativo provvedimento di decadenza; contro lo stesso, nel maggio 2012, il concessionario aveva presentato ricorso al Tar.

Nell’aprile 2013 è stata emessa la sentenza a favore dell’ente con la quale viene accettata la regolarità del provvedimento emesso con la conseguente decadenza della concessione demaniale in oggetto e quindi la l’attuazione della previsione dell’amministrazione di destinare quest’area a spiaggia ad uso pubblico.

“Il Tribunale Amministrativo Regionale ha riconosciuto il buon operato del Comune che, vista la natura pubblica dei beni, ha emesso un provvedimento che ha sottratto la spiaggia all’uso improprio fatto del concessionario – spiega Giovanni Velizzone, assessore al Demanio del Comune di Andora –. E’ intenzione del Comune riconsegnare la spiaggia all’uso pubblico.”

“Il privato, mediante ricorso al Consiglio di Stato, sta cercando di ribaltare la decisione del Tar e di riprendersi l’area demaniale ma il Comune – conclude Velizzone -, nell’intento di ridare l’area agli andoresi, sta resistendo”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.