Noleggiavano escavatori e attrezzi edili, poi li rivendevano: tre albenganesi fermati dai carabinieri - IVG.it
Cronaca

Noleggiavano escavatori e attrezzi edili, poi li rivendevano: tre albenganesi fermati dai carabinieri

escavatore

Albenga. Truffa e ricettazione: con queste accuse sono stati fermati tre albenganesi operanti nell’edilizia, Salvatore Miano, 58 anni, Gabriele Mameli, 41 anni e Giuseppe Palermo, 39 anni. Gli episodi riguardano Albenga, Ceriale e Vado Ligure.

Secondo quanto accertato dai carabinieri, i tre approfittando della loro posizione di artigiani edili, prendevano a nolo da ditte specializzate materiale per l’edilizia, escavatori e altri macchinari. Come garanzia, sempre secondo l’accusa, consegnavano assegni che risultavano poi scoperti o rubati.

I macchinari, però, non venivano più restituiti alle ditte di noleggio che, dopo aver chiesto di riportare scavatori, passavano alle vie legali denunciando chi aveva preso a nolo il materiale.

Secondo le indagini dei carabinieri i materiali noleggiati venivano venduti fuori zona, in un caso perfino all’estero ad imprenditori non si sa fino a che punto ignari della provenienza truffaldina dei macchinari.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.