Cronaca

Manifestazioni e fiaccolate pro-marò a Savona e Genova

striscione per i marò a Palazzo Nervi

Savona/Genova. In occasione dell’avvicinarsi della Santa Pasqua, Fratelli d’Italia Liguria vuole manifestare la propria vicinanza a Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due marò detenuti da oltre 400 giorni in India.

Domani, giovedì 28 marzo alle ore 17, Fratelli d’Italia Liguria si riunirà nella sede centrale delle Poste Italiane di Genova per inviare una lettera all’Ambasciata indiana di Roma in cui si chiederà, nel rispetto del diritto internazionale, che i due marò vengano al più presto rimpatriati per essere giudicati nel nostro Paese.

“Inoltre – si legge in una nota del movimento – verranno spedite due ulteriori missive rispettivamente al Presidente del Consiglio Mario Monti e al Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano per chiedere, dopo oltre un anno di colpevole silenzio, di dimostrare almeno alla fine dei loro mandati un alto senso dello Stato recandosi in India e non tornando in Patria fino a quando non potranno portare con sé Massimiliano Latorre e Salvatore Girone”. Seguirà un presidio in piazza De Ferrari.

Intanto anche La Destra savonese si organizza. “L’insostenibile situazione dei due fucilieri di marina Massimiliano La Torre e Salvatore Girone – dichiara il segretario provinciale de La Destra Alberto Viola – non può lasciarci indifferenti. Ad oggi, al di là di qualche manifesto appeso, La Destra è l’unico movimento savonese ad aver operato banchetti di sensibilizzazione su questo caso che, come tale, dovrebbe riguardare ciascuna forza politica e non solo la nostra specifica fazione. La Torre e Girone, con umiltà e onore, mostrano quel senso di italianità che ogni volta ci rende fieri davanti alla bandiera. Non vogliamo e non possiamo lasciar soli quei ragazzi”. Qualche mese fa, sulla facciata della sede della Provincia di Savona, è stato appeso un cartello pro-marò (foto).

“L’appuntamento è per Sabato 13 aprile alle ore 22,00 davanti alla Prefettura, Palazzo del Governo di Savona. I nostri militanti consegneranno tricolori e fiaccole a tutti i presenti. Speriamo che questo invito venga raccolto anche a sinistra. Chissà, magari un simile scempio ai danni della Patria potrebbe darci la rara occasione di batterci assieme per la nostra dignità di cittadini italiani, tutti uniti sotto l’unica egida del nostro Tricolore” conclude Viola.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.