Calcio, Seconda Categoria: Città di Finale e Plodio, colpacci esterni nell'estremo ponente - IVG.it
Sport

Calcio, Seconda Categoria: Città di Finale e Plodio, colpacci esterni nell’estremo ponenterisultati

P1300999

Quiliano. La Nuova Intemelia, vincendo due partite di seguito, si era nuovamente portata solitaria al comando. Ieri, al Morel di Ventimiglia, ospitava il Città di Finale, decisa a riscattare il ko dell’andata per rafforzare il proprio primato. La squadra di mister Fabio Zanardini, però, è scesa sul campo della capolista senza timori di sorta e ne è uscita vincitrice con il risultato di 2 a 1.

I finalesi, cui la gioia dei 3 punti mancava da tre giornate, sono passati in vantaggio con Albini dopo una decina di minuti di gioco. Sul finire del primo tempo Tabacchiera ha ristabilito la parità, ma ad inizio ripresa Rizzi, su calcio di rigore, ha siglato il gol della vittoria ospite. I giallorossoverdi si sono schierati con Grosso, Fiorito, Bertone, Siccardi, Vose, Gualerzi, Delfino (s.t. 40° Mancuso), Rizzi, Cresci, Gallione, Albini.

Il Città di Finale ha vinto per se stesso, infatti ha raggiunto in zona playoff il Santo Stefano 2005, battuto a domicilio dal Plodio, ma ha anche fatto un grosso favore a chi è in corsa per il primato. In primis l’Albenga, che non è potuto scendere in campo contro l’Aurora. Vincendo il recupero, i bianconeri si porterebbero a 2 soli punti dalla vetta. Il Bordighera Sant’Ampelio, infatti, non è andato oltre il pareggio casalingo con il Santo Stefano al Mare, e si trova appaiato alla Nuova Intemelia a quota 55 punti.

Il colpaccio del Plodio, capace di espugnare il campo di una squadra che negli undici precedenti turni casalinghi aveva perso una sola volta, è stata firmata da un rigore siglato da Leka intorno al 20°, rivelatosi decisivo. Ai biancoblù il successo mancava da ben otto giornate. Avvicinano così il Borghetto, ieri fermo perché il campo del Mallare era impraticabile. Questa la formazione del Plodio di mister Dalmasso che ha portato a casa i 3 punti: Poggi, Briano, Broglio, Cordini (s.t. 18° Panzera), Brignone, Bertone, Galindo, Leka, Abate, Gioffrè (s.t. 1° Bergia), Picalli (s.t. 45° Ralli).

Vittorie importanti in ottica salvezza per Valleggia e Nolese. I purples, che non vincevano dal 25 novembre, hanno potuto esultare battendo 4 a 1 la Spotornese. Per i vincitori a segno Mancinelli, Braita e due volte Seghesio; per gli ospiti gol di Rigardo a risultato ormai acquisito.

La formazione allenata da Fabio Musso affianca un Cengio che non riesce ad uscire dalla sua crisi di risultati e sta precipitando, giornata dopo giornata. Ai Piani d’Imperia, opposti alla Val Prino, i granata sono passati a condurre per primi con Salvetti, ma sono stati superati dalle reti di Numeroso, Sparaccio e Canavese. Nel recupero ancora Salvetti ha segnato il 3 a 2.

Quinto successo stagionale per la Nolese, compagine che in trasferta ha raccolto 12 dei suoi 21 punti. I biancorossi hanno superato a domicilio per 5 a 2 il Murialdo con reti di Castagno, Ferro e Luca ed una doppietta di Angileri. I biancorossi di mister Francesco Ligi, ad inizio ripresa, si erano portati avanti 2 a 1 grazie alle marcature di Santero e Pistoia, ma negli ultimi venti minuti i ragazzi condotti da Riccardo Tamburini si sono scatenati.

Nelle prossime settimane spazio ai recuperi. Domenica 7 aprile alle ore 16 si riprenderà con il 26° turno. L’Albenga riceverà il Santo Stefano 2005; il Borghetto ospiterà il Bordighera Sant’Ampelio. Il Cengio affronterà il Mallare, mentre il Città di Finale attenderà il Murialdo. A Voze saranno di fronte Nolese e Valleggia; il Plodio se la vedrà con la Val Prino. In campo anche Spotornese contro Aurora Calcio, mentre la Nuova Intemelia sarà ospite del Santo Stefano al Mare.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.