IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket, Join the Game a Vado Ligure: oltre 200 giovani in campo per la fase provinciale foto

Vado Ligure. La fase provinciale del Join The Game si è svolta oggi, in una bella domenica di marzo in quella che, col passare del tempo, diventa sempre più la “casa” delle manifestazioni giovanili del basket savonese, ovvero il Pallone geodetico di Vado Ligure.

Come noto, il Join The Game è il vero e proprio campionato nazionale del “3vs3 sprint” riservato ad Under 13 e 14 maschili e femminili. Dopo una decina di edizioni (questa è l’undicesima) la formula si consolida e coinvolge ormai più di 30.000 minicestisti contemporaneamente in tutta Italia.

Sempre contemporaneamente, domenica 7 aprile si svolgeranno nei 20 capoluoghi le finali regionali e a maggio verrà assegnato ufficialmente il tricolore da cucire sulla maglia delle squadre vincitrici in una kermesse nazionale a Caorle, in Veneto.

Le regole del gioco sono semplici e coinvolgenti per i ragazzi: la formula è talmente azzeccata che pare che vi sia un interessamento del CIO per fare del “3vs3 sprint” uno sport dimostrativo alle Olimpiadi. Squadre composte da quartetti con cambi volanti per partite da 5 minuti senza arresto, autogestione totale dei ragazzi con gli allenatori “rinchiusi” sulle tribune fra il pubblico, 2 punti a canestro, niente tiri liberi e punto agli avversari in caso di fallo.

Si è iniziato al mattino per gli Under 13 (2000-2001) con ben 28 squadre maschili e 8 femminili. La cronaca registra la vittoria della Pallacanestro Vado che prevale in finale sul Maremola “1”. Fra le bambine, finale tutta biancorossa con un derby targato Pallacanestro Vado.

Nel pomeriggio spazio agli Under 14 (1999-2000) con 18 squadre maschili e 10 femminili ai blocchi di partenza. In questo ambito, i maschietti della Pallacanestro Vado domano Loano, mentre fra le femmine la Cestistica Savonese prevale sulla Pallacanestro Vado in una finale tiratissima fino all’ultimo secondo che ha infiammato il pubblico.

In totale sono stati ben più di 200 i giovani cestisti che hanno fatto risuonare il Pallone di urla, incitamenti e risate. Praticamente tutte le realtà giovanili della provincia si sono presentate ai nastri di partenza: da Pallacanestro Vado e APS che, da sole, hanno schierato ben 25 squadre, fino a realtà più piccole che ne hanno iscritte uno soltanto.

Ancora una volta, una bella soddisfazione per il presidente della Pallacanestro Vado, Roberto Dagliano, per aver avuto l’onore di poter organizzare nel proprio impianto una manifestazione di così grande prestigio. Anche i risultati sportivi sono decisamente lusinghieri, se si pensa che, su quattro titoli in palio, il sodalizio biancorosso ne ha conquistati tre, più un secondo posto al fotofinish.

Grande successo di pubblico come prevedibile, servizio ristoro impeccabile e molto apprezzato, musica: una bella festa, insomma. Come detto, rivedremo i vincitori e i ripescati all’inizio di aprile a Genova, dove incontreranno gli altri protagonisti delle altre province liguri per giocarsi le finali nazionali.

In ogni caso un appuntamento da non perdere, considerato che negli ultimi anni per ben due volte le formazioni liguri hanno avuto l’onore di cucirsi il tricolore sulla maglia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.