Sincro: Blu Shelf Carisa Savona prima tra le società, c'è tanto biancorosso anche nelle Fiamme Oro - IVG.it
Sport

Sincro: Blu Shelf Carisa Savona prima tra le società, c’è tanto biancorosso anche nelle Fiamme Oro

Sport10

Savona. Si sono conclusi poco fa, a Verona, i campionati italiani assoluti invernali, primo appuntamento dell’anno del nuoto sincronizzato.

Il primo posto finale è andato alle Fiamme Oro Roma, come del resto era inevitabile, dato che il gruppo sportivo della Polizia di Stato ha tesserato le atlete di caratura più elevata. La vera società vincitrice, però, è la Rari Nantes Savona, primo tra i club non militari e che ha dato alle Fiamme Oro le sue atlete di punta.

Il team della Polizia di Stato ha totalizzato 752 punti; la Blu Shelf Carisa Savona è a pochi passi: 742,6250 punti. Poi le altre, staccatissime: terza l’Aurelia Nuoto con 559,25, quarto il Sincro Seregno con 474 punti. Tra le 25 società andate a punti, la Rari Nantes Bogliasco è 18ª con 65.

La giornata di oggi ha visto andare in scena la prova finale di Squadra. Nel programma tecnico primo posto per le Fiamme Oro Roma con 85,8750 punti, seconda la Blu Shelf Carisa Savona con 83,8750, terzo il Busto Nuoto con 82,1250, quarta la All Swim 80,7500.

La classifica di Squadra ha visto primeggiare le Fiamme Oro Roma con 81,1848 punti; seconda posizione per la Rari Nantes Savona con 77,4575; terzo il Sincro Seregno con 75,5963; quarta la All Swim con 75,1318. Il Bogliasco è giunto 15° con 65,9207.

Per la Rari Nantes Savona hanno gareggiato Francesca Deidda, Linda Cerruti, Costanza Ferro, Arianna Pascucci, Domiziana Cavanna, Elisabetta Marciante, Giorgia Terragni, Viola Musso; riserve Giulia Canepa, Virginia Piccone Casa, Ludovica Lupi, Carola Ruggiero, Valentina Luisa Angelucci, Benedetta Merli.

La Rari Nantes Bogliasco ha potuto contare su Elena Fossati, Alessia Bellomo, Margherita Cisani, Bianca De Candia, Martina Libreri, Manuela Sessarego, Simone Terren, Anna Clavarino; riserve Francesca Florio, Sara Nardozza.

Tra le sei atlete delle Fiamme Oro ben tre sono di scuola savonese: Camilla Cattaneo, Giulia Lapi e Dalila Schiesaro.

Nella tarda mattina l’evento si è concluso con la finale del Solo. Il programma tecnico ha premiato ancora Linda Cerruti della Blu Shelf Carisa Savona con 89,0000 punti, davanti a Manila Flamini (Fiamme Oro Roma/Aurelia Nuoto) con 86,5000, Beatrice Callegari (Marina Militare/Veneto Banca Montebelluna) con 85,6250, Dalila Schiesaro (Fiamme Oro Roma/Blu Shelf Carisa Savona) con 84,6250, Sofia Scanziani (Sincro Seregno) con 83,7500, Federica Sala (Sincro Seregno) con 83,1250.

La classifica combinata, però, complice il peso degli obbligatori, ha visto primeggiare Manila Flamini con 83,0775 punti. Seconda posizione per Dalila Schiesaro con 82,3870. Linda Cerruti è terza con 81,2045.

Poi troviamo Sofia Scanziani con 80,9885, Beatrice Callegari con 79,6975, Federica Sala con 78,3725. Settima posizione per l’altra savonese, Francesca Deidda, con 78,2955 punti.

“Sono molto soddisfatta – dichiara la dirigente Matilde Berio Berruti -, quando sono partita da Savona ero certa che saremmo andate sul podio, ma un successo così grande era inaspettato. Sapevamo che eravamo brave, ma riuscire in tutto, come è poi accaduto, sembrava impossibile”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.