Pallanuoto, Coppa Len: la Blu Shelf Carisa non riesce a ribaltare il risultato, in finale va la Florentia - IVG.it
Sport

Pallanuoto, Coppa Len: la Blu Shelf Carisa non riesce a ribaltare il risultato, in finale va la Florentia

Savona. La Blu Shelf Carisa ci ha provato, ha lottato alla pari con la Florentia provando in ogni modo a vincere l’incontro e a ribaltare l’8 a 6 subito all’andata, ma non c’è stato nulla da fare. I toscani hanno risposto colpo su colpo, centrando così, per la seconda volta nella loro storia, l’accesso alla finale della Len Euro Cup. Per i savonesi sfuma la quarta finale consecutiva.

In casa savonese si sapeva che sarebbe stata una trasferta difficile. Ai recenti risultati, che hanno visto i toscani in crescita e i liguri compiere qualche passo falso di troppo, si è aggiunta lunedì la tegola dell’infortunio a Federico Mistrangelo. Il capitano, per un problema all’anca, è finito in infermeria. Tra i tredici è stato convocato Valania.

In panchina con Andrea Pisano c’erano anche Chicco Sciacero e Claudio Mistrangelo, in versione dirigente. Lo staff tecnico savonese ha saputo preparare al meglio la squadra: i biancorossi hanno giocato in maniera ben più convincente rispetto all’andata, ma non è bastato.

E’ stata una gara vibrante, che ha tenuto con il fiato sospeso gli spettatori presenti alla piscina di Bellariva. Mai un attimo di sosta, risultato sempre in bilico. La partita ha visto un’alternanza continua nel punteggio, senza che nessuna delle due squadre riuscisse a prendere il largo. A 5′ dal termine il tabellone segnava 10 pari. Gli ospiti hanno segnato l’undicesimo gol, ma non è stato sufficiente. Alla ricerca del gol del + 2, i savonesi sono stati puniti dalla squadra di casa che ha siglato l’ennesimo pareggio con Molina Rios. I migliori marcatori, con 5 reti a testa, sono stati Rizzo ed Espanol Lifante: entrambi hanno segnato 2 volte su rigore.

Dopo aver raggiunto le semifinali sia in Coppa Italia che in Euro Cup, alla Blu Shelf Carisa Savona non resta che concentrarsi sul campionato. Anche in Serie A1 il traguardo minimo, e probabilmente anche massimo, è un piazzamento tra le prime quattro.

Il tabellino:
Rari Nantes Florentia – Blu Shelf Carisa Savona 11 – 11
(Parziali: 3 – 3, 3 – 4, 2 – 2, 3 – 2)
Rari Nantes Florentia: Mugelli, Di Fulvio 2, Borella, Pagani, Molina Rios 2, Coppoli, Brancatello, Espanol Lifante 5, M. Lapenna 1, Gobbi, Bini 1, Di Fulvio, Minetti. All. Leonardo Sottani.
Blu Shelf Carisa Savona: Antona, Alesiani, L. Damonte, Petrovic, E. Colombo, Rizzo 5, Janovic 2, Fulcheris, G. Bianco 1, Valania, J. Colombo 3, Deserti, Rolle. All. Andrea Pisano.
Arbitri: Nenad Peris (Croazia) e Adrian Alexandrescu (Romania). Delegato Len: Andy Hoepelman (Paesi Bassi).

L’altra squadra finalista è il Radnicki Kragujevac che ha battuto anche al ritorno il Debrecen. Niente da fare, quindi, per la squadra in cui milita Alex Giorgetti, sconfitta 12 a 10.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.