Politica

Manifesti antidegrado, Finocchiaro (La Destra): “Li abbiamo sostituiti”

Savona. “Visto l’incredibile clamore – dichiara Andrea Finocchiaro, segretario cittadino de La Destra di Storace – generato dai nostri manifesti ‘Savona ai Savonesi’ contro il degrado, dato l’infinito stuolo di cortigiani del pensiero unico ed omologato con tanto di consueta litania che vorrebbe additarci come razzisti, incivili e quant’altro, abbiamo sostituito dette stampe occupando le plance elettorali che ci spettano con manifestini autoprodotti”.

La nuova affissione recita: “Rimosso il manifesto sul degrado. Del resto il problema di questa città era un foglio di carta affisso mica… 600 famiglie senza casa a fronte di 1300 alloggi disponibili. 100 milioni di € di debito del Comune di Savona. Diritti che spettano solo agli stranieri che non vogliono lavorare. Un campo rom da mantenere. Una viabilità da film horror. Zero futuro per i giovani”.

“Purtroppo, non avendo a disposizione i finanziamenti milionari che spettano agli altri partiti abbiamo dovuto limitare il formato a soli 59,4×42 cm. Naturalmente i problemi di Savona non sono solo questi ma ci spettano 20 spazi di affissione non migliaia. Infine – conclude Finocchiaro – vorrei ricordare alle anime belle che di giorno vorrebbero insegnarci cosa sia la democrazia e di notte girano per strapparci i manifesti, che La Destra, coi suoi militanti, c’è e laddove mancheranno continueremo a rimetterli”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.