Sport

Canottieri Sabazia, rinnovato il consiglio: Ruggero De Gregori confermato presidente

Ruggero Di Gregorio - canottieri sabazia

Savona. Si sono svolte, presso la sede della Canottieri Sabazia, le eiezioni per il rinnovo del consiglio per il biennio 2013-2014.

Ruggero De Gregori festeggia i suoi cinquanta anni di permanenza presso il sodalizio con un nuovo mandato e un consiglio potenziato in vista delle aumentate esigenze della società.

Nel discorso di ringraziamento, il presidente ha evidenziato la forte crescita della società e la necessita di trovare nuovi spazi per potenziare ulteriormente la canoa per aprire a nuovi settori nautici quale il canottaggio olimpico e la vela.

Il progetto, già presentato agli organi competenti, merita di essere seguito da vicino e esorta il nuovo consiglio a impegnarsi al massimo per la realizzazione dell’impianto.

Sul piano agonistico, molti sono gli atleti che stanno crescendo dietro i due nazionali Francesca Capodimonte e Alberto Regazzoni e moltissimi giovani stanno formando una basa sempre più ampia.

Dal punto di vista organizzativo manifestazioni la società sarà impegnata a fine giugno con la quarta edizione della festa del mare e a metà settembre con la 34ª edizione della Medaglia d’Argento del Presidente della Repubblica. Novità assoluta, con lo scopo di propagandare il settore e ripristinare quelle vecchie tradizioni marinare perse nel corso degli anni, verrà disputata a Savona. per la prima volta, organizzata sempre dalla Canottieri Sabazia, la Coppa Europa di Canottaggio sedile fisso (gozzo).

Il team che affiancherà il presidente è formato da tre vice presidenti responsabili di settore: Lorenzo Dessi, Stefano Gnemmi, Amilcare Chiavacci, dalla segretaria Carla Tura, dai Consiglieri: Marco Accomo, Costanza Gnemmi, Fabrizio Cardente, Lorenzo Cavestri, Daniele Guatti, Pierpaolo Curletti, Walter Salvaterra, Marco Minerdo, Stefano De Gregori, Laura Bentivoglio Cristina De Gregori.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.