Basket, Divisione Nazionale Giovanile: Pool 2000 battuto a Torino, si complica la corsa al settimo posto - IVG.it
Sport

Basket, Divisione Nazionale Giovanile: Pool 2000 battuto a Torino, si complica la corsa al settimo posto

Azimut Pool 2000 Loano - Covo Nord Est Santa Margherita Ligure

Loano. Il Pool 2000 esce sconfitto dalla Panetti di Torino nello scontro contro il Cus, diretto concorrente nella corsa al settimo posto in classifica, valevole per l’accesso allo spareggio interregionale.

I bianconeri pagano caro il black out iniziato alla fine del primo quarto e durato per l’intero secondo, quando dal 7-15 in loro favore son passati al 42-23. L’avvio, infatti, era stato propizio per gli ospiti, capaci di portare il gioco vicino canestro e trovare tiri aperti con Ferrari, Villa e Cacace.

Una difesa attenta faceva il resto condizionando le scelte offensive di Calzavara e compagni. Proprio dal play torinese partiva però la reazione locale: due sue palle rubate innescavano il campo aperto dei torinesi che all’8° operavano il sorpasso grazie ad una schiacciata in contropiede di Alberti. Il lungo classe 1994 diventava l’autentico protagonista dell’incontro: le sue giocate di energia nel secondo quarto travolgevano l’intero pacchetto difensivo bianconero e determinavano il parziale di 35 a 8, decisivo per le sorti dell’incontro.

Al rientro dagli spogliatoi dopo il canestro del +21 (massimo vantaggio piemontese) arrivava la reazione dei loanesi. I ragazzi di coach Costagliola iniziavano con la zone press a scombinare gli attacchi cussini e recuperare lentamente lo svantaggio. Con i piemontesi in bonus i bianconeri attaccavano ripetutamente in penetrazione, conquistando falli e tiri dalla lunetta, concludendo così il parziale positivo del terzo quarto di 18 a 9 con un 7 su 8 ai liberi.

L’ultimo quarto si apriva sul punteggio di 51-41 per i ragazzi della Mole, il Pool non demordeva e con una difesa a zona attenta riusciva a spegnere le bocche da fuoco dei locali. I bianconeri avevano più volte l’occasione tra il 32° ed il 34° per far scendere il proprio svantaggio sotto le quattro unità e dopo un tiro da tre di Cacace riuscivano a portarsi sul 54-49 a quattro minuti dalla fine. Fallito il possesso del “quasi aggancio” era una tripla di Cavagliato allo scadere del possesso offensivo a riportare i suoi sul +8 ed a scavare praticamente la fossa al Pool 2000.

I loanesi, orgogliosamente, tentavano di riportarsi ancora sotto negli ultimi due minuti di gioco restanti ma la sopraggiunta stanchezza e una scarsa lucidà mentale condizionavano gli ultimi possessi offensivi. Il match si chiudeva cosi sul punteggio di 64-54.

Con questa sconfitta e quella contemporanea di Cantù ad Arona (73-71) la corsa al settimo posto resta riservata a tre squadre: Pool 2000, Cantù e Cus Torino, tutte a pari punti in questo momento ma con la possibilità per i lombardi di prendersi un vantaggio, dovendo recuperare il match interno contro Casale.

Conti alla mano serviranno almeno tre vittorie negli ultimi cinque turni di campionato ai ragazzi bianconeri per sperare di restare ancora in corsa per agguantare il settimo posto. Un’impresa difficile ma non impossibile.

Il tabellino:
Cus Torino – Azimut Pool Loano 64-54
Cus Torino: Alberti 29, Sacco 4, Cavagliato 3, Caratozzolo 1, Calzavara 19, Italia, Quaranta 5, M. Agbogan, Russano, Vercellino 3, Chiotti ne. All. Porcella.
Azimut Pool Loano: Cacace 13, Villa 6, Ferrari 3, Manuelli 12, Zavaglia 8, Cerutti 4, Giulini 7, Torrini 1, Ciccione, Nicoletti, Pichi. All. Costagliola, ass. Prati.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.